Italia

7 aprile 1795, la Francia adotta l’unità di misura del metro

 Accadde Oggi. La definizione del metro è quella di essere 1/40milionesimo del meridiano terrestre, anche se poi la Conferenza Generale dei Pesi e Misure di Parigi del 1983 lo ridefinisce come “la distanza percorsa dalla luce nel vuoto in un intervallo di tempo pari a 1/299.792.458 di secondo”, …

… definizione a seguito della quale consegue che la velocità della luce nel vuoto è di 299.792.458 metri al secondo. Viene indicato per la prima volta dall’italiano Tito Livio Barattini nel 1675, anche se la definizione originaria tocca ai francesi che nel 1791 ne indicano la consistenza. Il 7 aprile del 1795, il tentativo sempre dei transalpini di costruire un sistema di unità di misura, ha il suo apogeo, ed il metro viene definitivamente adottato. Dal metro derivano ora tutta una serie di multipli e sottomultipli quali ottametro, zettametro, esametro, pentametro, tetrametro, giagametro, megametro, chilometro, ettometro, decametro,metro, decimetro, centimetro, millimetro, micrometro, manometro, angstrometro, picometro, femtometro, ettometro, zeptometro, yoctometro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico