Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

9° Stormo “F.Baracca” qualificati “Fucilieri dell’Aria”

 GRAZZANISE. Di per sé la denominazione “Fucilieri dell’Aria” sembra nuova ai più, ma rispecchia i tempi che corrono, tempi che vedono prevalere -in periodo di guerra o di pace e per ovvie ragioni- l’Aviazione …

… sulle altre due Forze armate: Esercito e Marina. Infatti, finora sapevamo che tradizionalmente il soldato di fanteria dotato di fucile era chiamato così e sapevamo anche della successiva esistenza dei “fucilieri di Marina” impegnati soprattutto fra le forze da sbarco; dunque, adesso non dobbiamo sorprenderci ad apprendere che qualche giorno fa è rientrato al 9° Stormo “F.Baracca” di Grazzanise il primo gruppo di militari qualificati appunto “Fucilieri dell’Aria”: si tratta – come fa sapere una nota dell’Ufficio Stampa della base Nato grazzanisana – ” di un ufficiale, tre sottufficiali e sei avieri di truppa che hanno positivamente terminato un impegnativo corso di formazione” della durata di sei mesi tenutosi presso il 16° Stormo di Martina Franca (Taranto)”. L’evento -commenta la stessa nota- rappresenta un importante passo avanti nel processo di trasformazione che ha investito il Reparto del Cavallino Rampante, “sempre più proiettato all’impiego fuori dai confini nazionali: contesto nel quale ai Fucilieri dell’Aria compete il delicato compito della protezione delle forze rischierate” nel teatro delle operazioni. Dunque, l’avvenuto addestramento di una componente di Fucilieri all’interno del 9° Stormo consentirà di contribuire alla maggiore sicurezza del proprio personale e degli elicotteri AB 212 in dotazione, nelle difficili cornici internazionali di azione, per il controllo dei territori e per la difesa della pace.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Cesa, rinnovata convenzione con Gloria Village: sconti per residenti - https://t.co/goyg0r2mE1

Cesa, festa in onore di San Cesario: il programma https://t.co/0qFtGCQH3C

Aversa, cancro della mammella e della cervice uterina: screening al ‘Moscati’ https://t.co/8YOxdS5sW6

"Punta il piccione e spara": la giornalista Marilù Musto racconta la vita del pentito Buttone - https://t.co/RFHWEnkeHn

Condividi con un amico