Sant’Arpino

Pd: “Grazie a noi scongiurato aumento per il gas metano”

Palazzo DucaleSANT’ARPINO. Pieno successo dell’iniziativa del Partito Democratico sulla questione dell’aumento per l’allacciamento alla rete del gas metano.

In seguito all’interrogazione del gruppo consiliare del Pd, l’amministrazione, guidata da Eugenio Di Santo, ha riconosciuto l’errore ed ha deciso di ritirare il provvedimento con il quale si era deciso l’aumento del 200%, passando dagli attuali 71 euro a 211. L’ha comunicato l’assessore ai Lavori Pubblici, Elpidio Iorio, nel corso dei lavori del Consiglio comunale di oggi, rispondendo appunto all’interrogazione dei consiglieri del Pd.

Durante la seduta si sono discusse anche altre interpellanze ed interrogazioni alle quali hanno risposto gli assessori Salvatore Brasiello, per la questione degli Lsu, Gianluca Fioratti, per la questione abusivi al mercato, Giuseppe Lettera, per la questione aule Codi, Aldo Zullo, per la questione Estate ragazzi e Contributo anziani, Rodolfo Spanò, per le questioni Gestione emergenza rifiuti e Istituzioni Commissioni. Al termine dei lavori hanno espresso la loro soddisfazione i consiglieri del gruppo Pd, sottolineando come il ruolo di un’opposizione può dare un contributo positivo alla soluzione dei problemi di interesse collettivo.

“In particolare – ha affermato l’ex sindaco Giuseppe Savoia – desidero dare atto alla sensibilità dell’assessore Iorio per come ha trattato la questione da noi sollevata e anche riconoscergli il merito di una non rara professionalità”. D’altro canto devo esprimere un forte rammarico per tutte le altre risposte, che si sono dimostrate o poco documentate o carenti di notizie rispetto alle questioni sollevate ad eccezione di quella sul C.o.di., come pure va stigmatizzato l’atteggiamento di alcuni assessori che mi hanno dato l’impressione di affrontare le interrogazioni e le interpellanze in maniera superficiale al limite della farsa”.

“Va detto anche – ha aggiunto il capogruppo del Pd, Elpidio Del Prete – che questa seduta dedicata alle interpellanze e alle interrogazioni del nostro gruppo, che è un diritto e non una concessione, è giunta con ben dieci mesi di ritardo rispetto alle nostre prime iniziative, che di fatto ha svuotato di contenuti le questioni. E ciò nonostante,se si esclude un paio di interrogazioni, la maggioranza ha del tutto mancato di rispondere ai quesiti posti e sui quali ci ripromettiamo di tornare”.

Al termine della discussione sulle interpellanze e sulle interrogazioni e prima della chiusura dei lavori è intervenuto il capogruppo di Alleanza Democratica, Ernesto Capasso, che ha voluto esprimere la propria soddisfazione per come si erano svolti i lavori, sottolineando positivamente un’iniziativa che, al di là delle contrapposizioni, ha dimostrato la validità di un confronto tra maggioranza ed opposizione quando privilegia i contenuti e i fatti concreti della attività amministrativa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico