Home

Un 2009 internazionale per l’Italia che vola

 A Torino fervono i preparativi per i Wag 2009 (World Air Games), le “Olimpiadi dell’aria”.

L’evento, promosso dalla Federazione Aeronautica Internazionale, raccoglierà dal 6 al 14 giugno 400 concorrenti in rappresentanza di un centinaio di federazioni nazionali. A contendersi i 25 titoli in palio, oltre alle specialità di volo libero, cioè deltaplano e parapendio senza motore, vedremo in cielo alianti, aerostati, paracaduti, elicotteri, ultraleggeri, velivoli sperimentali, aeromodelli e piloti d’acrobazia aerea. Sede principale dell’evento l’aeroporto Torino-Aeritalia di Collegno. Le mongolfiere voleranno nel cielo di Mondovì (Cuneo); dai laghi di Avigliana (Torino) spiccheranno il volo deltaplani e parapendio, mentre l’aeromodellismo indoor usufruirà del Palaruffini nel capoluogo. Il torinese Pierandrea Patrucco, dopo l’avventuroso volo in parapendio dello scorso anno (in 28 giorni 840 km lungo l’arco alpino) tenterà in giugno di allungare il percorso a 1111 km, da Montecarlo a Trieste, in coppia con il friulano Marco Zonca. Costui detiene diversi record nazionali, mentre Patrucco dal canto suo vinse due medaglie di bronzo ai mondiali ed agli europei, più due titoli italiani. Poggio Bustone (Rieti) ospiterà la finale di Coppa del Mondo di parapendio dal 1 al 12 settembre, a chiusura del circuito che tra primavera ed estate toccherà Brasile, Corea, Turchia, Francia e Croazia. A Hall in Austria i rappresentanti delle federazioni competenti hanno stabilito la sede dei mondiali 2011 di deltaplano. All’Italia, con 16 voti a favore contro i 13 ottenuti dall’Australia, l’onore di ospitare l’evento a Sigillo (Perugia) dal 16 al 30 luglio 2011. Un anno prima, dal 19 al 31 luglio 2010, lo stesso sito ospiterà la sessione dei pre-mondiali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico