Torre del Greco

Basket, il Giugliano batte la Tecno Torre del Greco

 Per avere ancora speranze di promozione diretta, il Mediocasa non poteva fallire l’appuntamento di via Casacelle contro Torre del Greco.

La Tecno è stata l’unica formazione capace di fermare due volte la banda Lanzano, e dunque i motivi per definire questa gara come fondamentale c’erano tutti. Lo starting five gialloblu è Bonanno Caiazzo Cusitore Di Febbraio e Barker, l’avvio è tutto di marca torrese, con la tripla di Bove che scava un primo mini parziale. Barker e Caiazzo rispondono subito, e con il canestro di Morra a fil di sirena il divario è di una sola lunghezza a favore degli ospiti, avanti 18 a 17. Cusitore si prende il secondo fallo e lascia spazio a Zonda, il capitano ci mette tanta intensità soprattutto in difesa, ed i risultati si vedono: seppur non brillante in attacco, con il solo Barker a trovare con regolarità il canestro ospite, Giugliano serra le fila e lascia alla Tecno solo 9 punti, tutti a referto di Catapano ed Esposito. Ancora una tripla di Caiazzo, ed i punti di Zonda mandano le squadre al riposo sul 31 a 27 per il Mediocasa.

Nell’intervallo sulle note dell’inno di Mameli viene premiato il giovane atleta locale Felice Colella (???) laureatosi campione italiano di judo, poi di nuovo spazio alla partita. La Tecno ristabilisce subito la parità, ma sul fronte giuglianese torna in campo Cusitore e prende per mano la squadra, con Morra che dopo una lunga serie di errori, comincia ad essere incisivo sotto canestro e Caiazzo (top scorer di giornata) dalla mano caldissima che va a segno ancora due volte dalla linea dei 6,25. Bonanno non cerca praticamente mai la via del canestro, servendo però preziosi assist, non segna nemmeno Barker, che lascia spazio e palloni sotto canestro a Morra, ne viene comunque fuori un bel terzo quarto, in cui il divario resta di 4 punti per i padroni di casa, sul 50 a 46, ma l’impressione netta è che Giugliano abbia ancora molto da spendere, a differenza degli ospiti. Ed infatti nell’ultimo quarto va in scena il brillante monologo gialloblu: la difesa è serratissima, in attacco vengono prese efficaci contromisure alla zona torrese, Morra continua a martellare da sotto, Zonda trova punti pesanti che coronano una grande prestazione personale, Bonanno chiude andando a segno per la prima volta proprio con la tripla che archivia la pratica Torre del Greco sul 69 a 56 e dimostra ancora una volta che a Giugliano non passa nessuno.

Ora l’obiettivo è chiudere il campionato vincendole tutte, pronti ad approfittare di un eventuale passo falso di Benevento. Se i sanniti sapranno fare altrettanto, a loro andranno i complimenti del Mediocasa, che in tal caso affronterà la coda dei playoff consapevole di poter contare sul fattore campo, un campo in cui nessuno è riuscito a fare la voce grossa. Quel che è certo, è che in un finale di stagione ricchissimo di emozioni, Giugliano ha dimostrato ancora una volta di esserci, con le gambe, con la testa, ma soprattutto con il cuore.

MEDIOCASA GIUGLIANO: Bonanno 3, Giuliotti n.e., Zonda 8, D’Alterio 0, Caiazzo 16, Morra 15, Cusitore 9, Carbone 0, Di Febbraio 6, Barker 12. All, Lanzano.

TECNO TORRE DEL GRECO: Di Lauro 11, Bove 12, Paolillo 9, Catapano 4, Panariello n.e., D’Antonio 0, Esposito 11, Federici 9, D’Amato 0, D’Urzo n.e. All. Patrizio.

Arbitri: Esposito di Nola e Marano di Napoli

Parziali: 17-18, 31-27; 50-46, 69-56

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico