Aversa

Metropolitana, una rete di autobus per raggiungere le stazioni

 AVERSA. Sarà creata una rete di percorsi di autobus (con frequenza maggiore in determinate fasce orarie) per Aversa da tutti centri dell’agro aversano ed alcuni dell’hinterland settentrionale di Napoli …

… come Sant’Antimo, Melito e zona atellana in concomitanza con l’apertura della due stazioni della metropolitana di Aversa Sud ed Aversa Centro.

L’ufficialità della notizia è giunta ieri nel corso dell’incontro che si è svolto presso l’amministrazione provinciale di Caserta tra i sindaci dei diversi comuni interessati (ricevuti separatamente) ed il direttore generale dell’ente casertano Sandro Diana, accompagnato dai responsabili tecnici del settore trasporti.

“L’obiettivo – ha affermato visibilmente soddisfatto il sindaco azzurro di Aversa Mimmo Ciaramellaè quello di creare un collegamento tra Aversa e tutte le città viciniore per fare in modo di limitare quanto più possibile l’accesso ad Aversa di autovetture al momento del varo della metropolitana. Abbiamo avuto assicurazioni in questo senso con l’aggiunta di un particolare non da poco: tutti gli autobus che giungeranno ad Aversa effettueranno anche fermate urbane per consentire l’utilizzo di queste nuove linee anche agli aversani che dovranno raggiungere le due fermate della metropolitana”.

Per ottenere tutto questo, in un’economia di scala, saranno abolite altre linee come, ad esempio, quella che da Aversa porta alla zona ospedaliera di Napoli, tenuto conto che questo percorso sarà coperto dalla metropolitana.

Anche attivando questo accorgimento, ogni anno, saranno necessari cinquantamila chilometri in più di attività rispetto a quella attuale con un costo di circa centomila euro l’anno. In questo senso, il primo cittadino normanno ha dato atto all’assessore regionale ai trasporti Ennio Cascetta di essersi attivato assicurando la copertura finanziaria da parte della Regione Campania.

Sempre nell’ottica di ottenere il minor accesso di auto possibile in città, il sindaco Ciaramella ha portato dagli uffici provinciali ad Aversa un’ulteriore buona notizia: il finanziamento globale, di cinque milioni e mezzo di euro, provenienti dai fondi europei dei Por 2007/2013, per la realizzazione di un parcheggio nella zona alle spalle della stazione ferroviaria, in via Atellana. “In questo senso – è ancora il primo cittadino a parlare – abbiamo già presentato un progetto per la realizzazione di un parcheggio interrato di due piani con in superficie un punto di ritrovo con bar, edicola ed altre strutture ricettive. In quella stessa zona la Rfi si è già impegnata a realizzare una seconda entrata della stazione. Ma, il mio sogno è quello di realizzare anche un tapis roulant che dal parcheggio conduca fino alla vicina fermata di Aversa Centro”.

Ancora in tema di parcheggi, a breve. Dovrebbe giungere in consiglio il piano parcheggio per la metro riveduto e corretto, relativo all’ex Texas, all’ex distributore D’Angelo, a via Cupa Scoppa e all’ex Alifana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico