Trentola Ducenta

Il 2 marzo si riunisce il Consiglio, tra passi avanti e polemiche

Municipio di Trentola DucentaTRENTOLA DUCENTA. Consiglio Comunale il 2 marzo prossimo a Trentola Ducenta, a convocarlo è il Presidente dello stesso Consiglio Carlo Vincenzo Russo, sul tavolo una serie di delibere, progettualità che guardano avanti ed una serie di mozioni …

… tutte presentate dal gruppo dei Riformisti, oltre alla discussione di alcuni punti, tre per la precisione, proposti dall’opposizione.

Opposizione mista, rappresentata dal gruppo di centrodestra, cui si è associato con firma unica anche il gruppo dei Riformisti per una coalzione coesa di nove consiglieri comunali che, secondo le ultimissime indiscrezioni, potrebbe ampliarsi ancora di più nelle prossime ore, cercando così di creare quel ribaltone che da mesi si prepara, con alchimie varie, nelle stanze del Palazzo Marchesale.

Due le delibere che Nicola Pagano e la maggioranza portano in aula, la prima riguarda i “Lavori di adeguamento e messa in sicurezza del sistema della pubblica illuminazione, di contenimento delle risorse energetiche e dell’inquinamento luminoso”, la seconda riguarda invece il “completamento, ampliamento, ammodernamento, razionalizzazione e ristrutturazione della rete fognaria cittadina”. Fin qui il piano del “fare” politica, quella che produce benefici visibili per tutti.

Ci sono quindi le mozioni, tre, tutte presentate dal gruppo dei Riformisti che riguardano sempre le problematiche collegate al conferimento degli incarichi professionali per il restauro del Palazzo Marchesale, il completamento e la razionalizzazione della rete fognaria, l’adeguamento della rete di pubblica illuminazione.

In pratica, da un lato la maggioranza propone opere pubbliche importanti, dall’altro la minoranza si lamenta sulle scelte fatte per i professionisti che dovranno realizzare queste opere . In pratica non si critica la necessità di realizzazione delle opere, ma il “chi” viene chiamato a realizzarle.

La maggioranza si dice tranquilla visto che le scelte sono state fatte dalle terne richieste ai rispettivi Ordini Professionali, in totale trasparenza. La terza parte del Consiglio che anche stavolta potrebbe essere una vera e propria maratona notturna, visto che parte alle ore 18.00, aprirà la discussioni su organizzazione e funzionalità dell’Ufficio di Polizia Municipale, problematiche sulla sicurezza dei cittadini, riscossioni per acquedotto ed acque reflue.

Gli Uffici della Polizia Municipale da tempo vengono posti al centro dell’attenzione, qui arrivano le critiche pesanti dell’opposizione su modalità di gestione ed operatività. In città in verità sono in molti a chiedersi cosa facciano realmente i Vigili Urbani di Trentola Ducenta, quante multe redigano mensilmente, quale controllo vi sia reale sul territorio.

Per la sicurezza dei cittadini l’argomento dovrebbe essere quello proposto anche dal Comitato di Quartiere “E.De Nicola” che con una lettera al sindaco Pagano ha chiesto di vigilare sugli extracomunitari presenti sul territorio, accertandosi dei permessi di soggiorno e dei contratti di lavoro, nonché sul controllo su tutti quei luoghi (bar in genere) dove maggiore è l’assembramento di extracomunitari durante la giornata.

L’ombra lunga della Lega sembra essere arrivata anche a Trentola Ducenta? Per il resto sembra essersi riaccesa la polemica sul pagamento di cartelle esattoriali per acqua ed acque reflue, una storia vecchia che periodicamente si ripropone, sempre con nuovi risvolti e nuovi colpi di scena.

Ancora un Consiglio che uniformandosi alla politica nazionale ondeggia tra il tentativo di fare e la lotta “intestina” tra gruppi “armati” pronti alla lotta non sempre utile dello sterile confronto personale, piuttosto che alla costruzione di percorsi utili al bene comune.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico