Caserta

Riformisti del Pd si riuniscono. Presente anche Ceceri

 CASERTA. Il Grand Hotel “Vanvitelli” ha ospitato venerdì pomeriggio l’incontro dei Riformisti casertani del Pd. L’appuntamento si è aperto con la relazione di Dario Abbate, responsabile organizzazione Pd Caserta, …

… che sedeva al tavolo di presidenza con Rosa Bonavolontà, capogruppo al Comune di Caserta, Alessandro Barbieri, consigliere comunale a Caserta, i sindaci di Capodrise Giuseppe Fattopace, di Villa Literno Enrico Fabozzi, di Macerata Campania Luigi Munno e di Mondragone Achille Cennami, Eugenia Oliva, assessore al Comune di Cesa, Rosa Castrillo, coordinatrice del circolo di Pietravairano, Fiorella D’Angiolillo, coordinatore Feste Pd Caserta, Carlo Scatozza, presidente Red Caserta, Achille Natalizio, presidente Sma Campania, Borrelli, rappresentante Cgil Caserta, al gruppo di Officina Democratica rappresentato da Chicco Ceceri (indiscrezioni lo danno vicino all’area Letta), Tommasina Casale, Stefania Modestino e Generoso Paolella. E ancora: Lorenzo Diana, Giuseppe Venditto, Adolfo Villani, l’ex sottosegretario Gaetano Pascarella, il consigliere provinciale Luigi Russo. L’onorevole Stefano Graziano ha affrontato le vicende di Eluana Engalro e quelle riguardanti la crisi economica e le ripercussioni sulla Campania e sulla provincia di Caserta. Assenti, come annunciato, il segretario provinciale del Pd Enzo Iodice e il capogruppo alla provincia Pietropaolo Ciardiello, i quali si sono dichiarati contrari alla “frammentazione” del partito e alle logiche, da ritenere ormai superate, che portano alla formazione di gruppi di “ex” Margherita, Ds e altre forze confluite nel partito unico. Assente anche la presidente provinciale Rosa Suppa, criticata per la sua scelta. L’incontro si è concluso con la decisione di eleggere un coordinamento dei riformisti casertani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico