Villa Literno

Dedicata a Monsignor Corvino la piazza delle Poste

Fabozzi taglia il nastro assieme alle autoritàVILLA LITERNO. Con l’ufficio postale di via Carducci, è stata inaugurata anche la piazza antistante, dedicata a Monsignor Angelo Corvino, per oltre 50 anni parroco di Villa Literno.

“Oggi sono particolarmente contento – ha dichiarato il aindaco Enrico Fabozziperché questo ufficio rappresenta un primo simbolico passo verso la riqualificazione di un intero quartiere, dove nascerà anche la nuova Asl, insieme alla scuola materna. Sono convinto che soprattutto attraverso queste opere si contribuisce alla crescita sociale e civile di una comunità, non c’era quindi occasione migliore per riconoscere al caro don Angelo il meritato ricordo”.

 La responsabile di filiale Lia Capomacchia ha ringraziato l’amministrazione comunale: “Insieme abbiamo fatto un gran lavoro e voi cittadini di Villa Literno potete darcene atto. Qui davanti c’era un grande muro e tutto questo spazio bellissimo era precluso alla comunità”.

La dirigente di Poste Italiane ha sottolineato che la nuova struttura darà grosso beneficio alla cittadinanza “soprattutto ai tanti pensionati che abbiamo l’onore di avere come nostri clienti”.

Sentito ed affettuoso il ricordo di Monsignor Corvino, da parte di un suo nipote: “Questa piazza vuol dire che la sua vita a Villa Literno non è trascorsa invano”. Ha ricordato l’ex parroco anche l’assessore Nicola Griffo: “Mio padre aveva la sua bottega di barbiere vicino alla parrocchia ed era molto intimo di don Angelo; crescendo, poi, ho incontrato molte persone, anche non liternesi, che riconoscevano al nostro monsignore una profonda passione per la vita e per la religione”.

La benedizione della struttura e della targa ricordo è stata effettuata dall’attuale parroco Don Peppino Cartesio, che con don Angelo ha vissuto i primi 15 anni della sua attività a Villa Literno: “Ho sempre apprezzato la sua capacità oratoria e organizzativa, ho imparato tanto da lui e mi auguro di continuare degnamente la sua opera di pastore di questa comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico