Villa Literno

Comune-Cisl Fp: il Sindaco chiarisce la sua posizione

Enrico Fabozzi VILLA LITERNO. “Non ho ricevuto alcun invito da parte della Cisl Fp, né ho emesso atti unilaterali di natura antisindacale”: questa la prima reazione del sindaco Enrico Fabozzi dopo aver appreso, dai giornali, di una presunta polemica sindacale.

“Se qualcuno, prima di scrivere, avesse avuto la bontà di chiamare me o anche il nostro ragioniere capo avremmo dato le spiegazioni che i sindacati e i cittadini meritano; per quanto mi riguarda io sono sempre disponibile ad incontrare chiunque”. Nel merito delle questioni sollevate dalla Cisl entra Nicola Ucciero, responsabile del servizio Ragioneria, del Comune di Villa Literno: “Tutti i dipendenti hanno regolarmente ricevuto, per intero, la tredicesima mensilità; è errato quindi parlare di ‘tagli’, come purtroppo si legge sui giornali”. Vero è – ammette Ucciero – che la ritenuta sindacale è stata calcolata in modo errato: “La scorsa primavera abbiamo aggiornato il pacchetto software e, inserendo i nuovi dati nel programma stipendi, è stato attribuito, per errore, un diverso valore alla trattenuta sindacale della Cisl Fp; ma si tratta di una differenza dello 0,1 per cento sul monte salari, pari a circa 2 euro mensili. Una sciocchezza”. Una mancanza minima, che del resto sarà celermente recuperata: “Già da questo mese cominceremo a restituire ai dipendenti la somma che nel 2008 è stata versata in più a favore della Cisl Fp, a cui io stesso avevo già comunicato l’avvio della procedura di restituzione”. Nicola Ucciero è anche il rappresentante della parte pubblica nelle delegazioni trattanti con i sindacati e chiarisce che “i ritardi nella ripartizione del fondo incentivante, lamentati dalla Cisl, sono dovuti anche alla mancata presenza dei delegati Cisl nelle riunioni, ultima delle quali il 29 dicembre”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico