Italia

Guidonia, bomba carta contro macelleria di un rumeno

CarabinieriGUIDONIA (Roma).Non si placala rabbia a Guidoniadopo la violenza sessuale dei giorni scorsi ed il conseguente arresto dei cinque stupratori.

Nella notte una bomba carta è stata fatta esplodere a Villalba, piccola frazione di Guidonia,davanti aduna macelleria gestita da un romeno. L’esplosione ha provocato la frantumazione dei vetri, della serranda e di parte del pavimento. Fortunatamente non si registrano feriti.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione che hanno effettuato i rilievi del caso. Anche se dagli inquirenti non è trapelato nulla sulle indagini, molto probabilmente si è trattato di un attentato che dimostra pienamente il clima di tensioneche si respira nell comunità alle porte di Roma e che sta sfociando in episodi di razzismo.

Intanto, emergono nuovi particolari agghiaccianti sulla violenza. Uno del branco agli inquirenti avrebbe confessato di aver “violentato quella ragazza per caso, solo perché la sua macchina aveva un portabagagli grande e potevamo chiuderci dentro il fidanzato. Sapevamo che in quella zona si appartano le coppiette. Dopo un po’ è arrivata una Ka, abbiamo rotto un finestrino e volevamo violentare la ragazza, ma abbiamo rinunciato perché l’auto era piccola”.

Il governo romeno, per voce del capo della diplomazia Cristian Diaconescu, fa sapere di essere profondamente dispiaciuto per i fatti di Guidonia e conferma la volontà di collaborare con l’Italia, ma sottolinea che “la criminalità non ha una cittadinanza e un popolo non può essere criminalizzato per gli atti di un piccolo numero di cittadini che non rispettano la legge e hanno un comportamento non civilizzato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico