Sant’Antimo

Sant’Antimo, fondi speciali per nuove imprese

Francesco Piemonte SANT’ANTIMO. Si è chiuso da pochi giorni il bando per l’assegnazione di fondi speciali per l’anno 2008 messi a disposizione dall’amministrazione comunale per quanti hanno intenzione di creare una nuova attività artigianale sul territorio, …

.. e per quanti decidono di assumere unità lavorative nel pieno rispetto delle leggi. Il contributo a fondo perduto messo a disposizione Chiariellodall’amministrazione comunale ammonta a 15.000 euro. Avranno diritto a ricevere un compenso “una tantum” sia tutte le nuove aziende iscritte all’Albo degli Artigiani per un massimo di 10 sia quelle aziende che assumeranno nuovi lavoratori aventi residenza nel comune di Sant’Antimo con contratto a tempo indeterminato, o con caratteristiche di apprendistato per un massimo di 18 unità. Infine è prevista l’esenzione dal pagamento della Tarsu per tre anni, per tutte le nuove imprese artigiane aventi sede operativa nelle strade di sviluppo stabilite annualmente dalla giunta municipale e che hanno una superficie non superiore a 30 metri quadrati. Vista la situazione congiunturale economica creatasi nel paese l’amministrazione comunale “ha voluto dare un aiuto alle attività produttive santantimesi attraverso la formazione di un fondo speciale rivolto alla creazione di nuove imprese artigiane – ha esordito l’assessore Chiariello, ideatore e promotore del progetto – e nello stesso tempo all’incremento occupazionale di tutte le imprese produttive locali”. L’8 gennaio scorso si è chiuso il bando con una buona partecipazione degli artigiani santantimesi, e “vista l’ottima riuscita – conclude l’assessore – lo stesso fondo sarà riproposto anche per l’anno 2009”. “Questa è un’altra ‘piccola’ iniziativa messa in campo dall’amministrazione per favorire lo sviluppo economico del paese – ha dichiarato il sindaco Francesco Piemonte – Così come ho già ribadito altre volte – prosegue – anche questa volta non posso fare a meno di evidenziare che tante piccole cose messe insieme alla fine riescono a cambiare il volto di una cittadina” conclude.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico