Sant’Arpino

Rassegna di chitarra classica al Palazzo Ducale

Edoardo Catemario SANT’ARPINO. A partire da sabato 27 dicembre, alle ore 21, appuntamento in musica con la prima rassegna di chitarra classica, che avrà come scenografia il palazzo Ducale “Sanchez de Luna” di Sant’Arpino.

Ideata dal presidente dell’Associazione culturale “Meddiss”, Teresa Coppola, e dall’architetto Rino Chiacchio, in collaborazione con l’Associazione musicale “quattro quarti” di Firenze e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Eugenio di Santo e dell’assessorato alla cultura retto dall’avvocato Giuseppe Lettera, la rassegna “Atella Classica” vedrà come protagonista inaugurale il chitarrista Edoardo Catemario (nella foto), una delle figure artistiche più rappresentative del panorama musicale internazionale, esibitosi in concerti, emissioni radiofoniche e televisive, nonché nei maggiori festival di musica da camera, in stagioni concertistiche italiane e straniere. Eseguirà musiche di: Albeniz, Tarrega, Torroba, Turina e Llobet.

Domenica 28 dicembre, dalle ore 21, si esibirà in concerto la giovane Daria Fedotova, che eseguirà musiche di: Bach, Dowland, Tarrega, Turina, Duarte, Werner Henze e Brouwer. Daria è una chitarrista brillante, raffinata e sensibile. In possesso di un suono struggente, di rara bellezza.

Lunedi 29 dicembre, dalle ore 21, sarà la volta del chitarrista santarpinese Bruno Fontanella, straordinario interprete delle più belle pagine del repertorio per chitarra, che eseguirà musiche di Castelnuovo Tedesco, Evans, Ponce, Nobre, Pasieczny, Tarrega, Turina e Brouwer.

Martedì 30 dicembre, dalle ore 19, si esibiranno i migliori allievi della Master Class, tenuta dal maestro Catemario durante il periodo della rassegna. Nelle giornate dal 27 al 30 dicembre verrà allestita una mostra dal titolo: “Contaminazioni, pittura e fotografia”, quale omaggio all’evento “Atella Classica” da parte degli autori Vittorio Errico e Sara Boerio.

Per tutti gli eventi l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico