Sant’Arpino

Pierluigi Canzanella apre l’AtellaJazz

 SANT’ARPINO. Con il concerto di Pierluigi Canzanella si alzerà il sipario venerdì sera sulla III edizione di “AtellaJazz”, la rassegna regionale organizzata dalla Pro Loco di Sant’Arpino.

L’appuntamento con la prima delle tre serate che animeranno il prossimo fine settimana è fissato per le 20.30 preso la sala consiliare di Via Mormile. L’ingresso per l’intera manifestazione, la cui direzione artistica è affidata a Giuseppe Dell’Aversana, e che si avvale del patrocinio dell’amministrazione comunale di Sant’Arpino guidata dal sindaco Eugenio Di Santo, della Federazione Provinciale di Terra di Lavoro dell’Unpli e dell’Ept, è rigorosamente gratuito. Pierluigi Canzanella unisce l’amore per il pianoforte con una profonda passione per il jazz. Dopo gli studi classici che gli servono a perfezionare la maestria del tocco, scocca il colpo di fulmine per il jazz caratterizzato da una continua ricerca che mai si esaurisce, ma che anzi sempre si rinnova nella lirica delle composizioni. La sua impostazione jazzistica di tradizione melodica si fonde alla libertà del be-bop innescando cascate di note su un morbido tappeto di armonia. La magia e la vitalità caratterizzano le sue esecuzioni caratterizzandone la piena maturità stilistica, vicina per intensità espressiva alle atmosfere create da Billi Evans. Canzanella per le sue perfomance live ha scelto di essere accompagnato da musicisti quali Ino Galluccio alla batteria e Gennaro Silvestri al basso. Artisti che provengono da esperienze musicali diverse, ma con un vissuto spesso improntato dalla passione per il jazz. I due, infatti, dopo un’esperienza Rhytm and Blues fatta con gli amici di sempre quali Vito Russo, James Senese e Mario Musella, realizzano un ambito progetto “La Scala ‘70” eseguendo negli anni settanta brani di artisti che fondevano rock, R’n’B con una spiccata influenza jazzistica. Un mix perfetto, insomma, che attraversa generi e coinvolge attraverso note che non hanno alcunché di banale e scontato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico