Sant’Arpino

Capasso: “Fuori luogo le accuse del Pd”

Ernesto CapassoSANT’ARPINO. Difende a spada tratta il sodalizio da lui guidato il presidente del Comitato per i Diritti dell’Infanzia, Ernesto Capasso, da quelle che non esita a definire “accuse vergognose ed ignobili contenute in un volantino della sezione cittadina del Partito Democratico”.

“Le affermazioni contenute in tale documento – continua Capasso – sono totalmente fuori luogo e prive di senso, ma degne di chi le ha scritte e delle loro personalità politiche. A questi personaggi in cerca d’autore dico che non c’è nulla da mettere in vetrina in quanto il Co.D.I. è fatto di persone che lavorano per i bambini, e come dovrebbero sapere i critici del momento gli oggetti si espongono in vetrina e non le persone soprattutto i più piccoli. Purtroppo debbo constatare come i miei appelli, ripetuti a più riprese sin dal mio insediamento, a tener fuori il sodalizio da me guidato dalla dialettica e dallo scontro politico sono caduti nel vuoto. Credo che la ragione recondita di questo virulento attacco non possa non soggiacere negli stessi riconoscimenti che da ogni parte giungono al Comitato e che altro non rappresentano che il frutto del lavoro svolto da volontari, esperti, tutor e professionisti che profondono il massimo impegno per la buona riuscita dei progetti. Per tutti vorrei citare la passione e l’esperienza che mette in questo tipo di lavoro la coordinatrice, la dottoressa Santina Dell’Aversana, E grazie all’intero direttivo del Co.D.I. e ai volontari che in questi mesi abbiamo raggiunto un traguardo dopo l’altro a cominciare dall’Estate Ragazzi, passando per i riconoscimenti avuti durante la Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia, dove siamo stati citati quale modello per altre realtà istituzionali territoriali, per la sinergia stretta con il Garante Regionale per l’Infanzia della Regione Campania, fino ad arrivare al progetto ‘Amica Infanzia’ che proprio in questi giorni sta muovendo i primi passi. Una serie di iniziative che ha portato la Presidente dell’Unicef Regionale Margherita Dini Ciacci a proporci come un esempio positivo e che ha visto altri comuni, come quelli di Ercolano e San Giorgio a Cremano, chiederci degli incontri per avviare delle collaborazioni future. Spiace tantissimo che a fare determinate affermazioni siano stati gli esponenti del Partito Democratico che quando alcuni di loro avevano responsabilità amministrative hanno contribuito alla nascita e al consolidamento del Co.D.I.. Se queste persone avessero realmente a cuore le sorti di tale ente dovrebbero essere felici per le affermazioni raggiunte e rispondere all’appello da me lanciato al momento dell’insediamento e dare il loro contributo costruttivo. Per questo – conclude Capasso – invito nuovamente tutti a tenere fuori il Comitato per i Diritti dell’Infanzia e i bambini fuori dalle polemiche politiche e a collaborare tutti insieme per fare di Sant’Arpino sempre di più una città ideale per l’infanzia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico