Italia

Riforma Gelmini, approvati i decreti attuativi

il ministro Gelmini ROMA. Approvati dal Consiglio dei Ministri i decreti attuativi della riforma Gelmini che prevedono importanti novità nella scuola italiana.

I provvedimenti riguardano tutti gli ordini: dall’infanzia alle elementari, dalle medie alle superiori. Le scuole elementari e medie, come già annunciato nei giorni scorsi dal ministro Gelmini, cambieranno dal primo settembre 2009, le superiore dal primosettembre 2010.

Queste, in sintesi, le principali novità:

– 2 nuovi licei: in scienze umane (ex-magistrali) e il musicale e coreutica (danza e musica). In più 3 nuovi indirizzi per il liceo artistico (indirizzi: figurativo, design, new media).

– rivoluzionati gli istituti tecnici: saranno quelli richiesti dal mondo del lavoro. 2 settori e 11 indirizzi: uno economico e l’altro tecnologico. L’economico avrà 2 indirizzi, il tecnologico 9.

– maestro unico di riferimento: alle elementari viene abolito il modulo a più maestri e viene introdotto l’unico maestro di riferimento (criterio di base). Le famiglie avranno la possibilità di chiedere il tempo pieno e, in tal caso, i maestri della classe saranno due.

– stop a frammentazione indirizzi: si pone fine alla frammentazione degli attuali percorsi di studio ed a sperimentazioni che hanno portato più di 750 indirizzi. Per ragazzi e famiglie più chiarezza nella scelta. – stage in azienda: al quinto anno opportunità di svolgere stage in azienda.

– più inglese: più inglese in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Nelle superiori viene reso obbligatorio per tutti e 5 gli anni. Ad esempio, al classico era presente solo al ginnasio.

– ora di lezione di 60 minuti: le ore di lezione passano da 50 minuti (come d’uso in numerose scuole) a 60.

– una materia in inglese: negli istituti tecnici al quinto anno delle superiori una materia non linguistica verrà insegnata in inglese.

-tecnici 2+2+1: gli istituti tecnici saranno organizzati in 2+2+1 anni. Il primo biennio con un contenuto formativo di base: italiano, matematica, ecc. Il secondo biennio specialistico a seconda degli indirizzi. L’ultimo anno sarà di perfezionamento mirato all’indirizzo scelto.

– centralità dei laboratori: saranno dei veri e propri centri di innovazione attraverso la costituzione di dipartimenti di ricerca.

– governance: gli istituti tecnici si aprono al mondo del lavoro con esperti e professionisti che possono entrare nel comitato scientifico della scuola.

– bambini a scuola a 2 anni e mezzo: si introduce nella scuola dell’infanzia la possibilità di anticipare l’iscrizione a 2 anni e mezzo.

– 5 ore di inglese alle medie: inglese potenziato, se le famiglie lo desiderano: passa da 3 a 5 ore.

– più soldi ai docenti: dal 2011 i docenti migliori potranno ricevere un premio produttività che potrà arrivare fino a 7.000 euro l’anno.

– corsi italiano per stranieri: alle medie le due ore della seconda lingua potranno essere utilizzate per corsi di italiano per stranieri.

– due lingue obbligatorie per i nuovi licei: in tutti i nuovi licei (musicale coreutico, artistico e scienze umane), due lingue obbligatorie.

– più matematica e scienze: più matematica e scienze in tutte le scuole. Ad esempio nei licei scientifico e classico potenziate le materie scientifiche.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico