Cesa

Proposta di legge regionale su annessione del Rione Bagno a Cesa

Nicola CaputoCESA. Il vicecapogruppo del Pd in Consiglio Regionale, Nicola Caputo, ha presentato una proposta di legge per aggregare una parte del territorio di Aversa, il “Rione Bagno”, a quello del Comune di Cesa.

La proposta di legge è stata necessaria dopo che lo stesso Consiglio Comunale di Cesa, il 27 novembre scorso, aveva deliberato in tal senso su richiesta dei cittadini residenti in quell’area che avevano espresso la volontà di diventare cesani.

“Una intera economia è retta dal comune di Cesa – sostiene Caputo – ed è per questo che ritengo indispensabile che questa parte del territorio di Cesa, sotto la giurisdizione di Aversa, venga aggregato definitivamente a Cesa”.

Il Rione Bagno è un quartiere residenziale che fa parte in modo organico del territorio di Cesa ma dipende amministrativamente dal comune di Aversa.

“La proposta di legge che ho presentato – aggiunge Caputo – si propone il distacco del Rione Bagno, del comune di Aversa e la sua aggregazione con il comune contermine di Cesa. I residenti del rione per nascita, tradizione, storia, cultura e affetti si sentono cittadini di Cesa e non di Aversa – precisa Caputo – perché è in questo territorio che svolgono le loro attività ed hanno maturano i loro rapporti sociali”. “Infatti, è consuetudine fortemente consolidata utilizzare i servizi del comune di Cesa, come scuole dell’obbligo, rete idrica, ufficio postale e cimitero. In più – conclude il consigliere regionale – sin dal 1984 i cesari residenti del rione appartengono canonicamente alla parrocchia di San Cesario a Cesa ed anche questo è un elemento significativo”.

Anche i cittadini del rione sono convinti che la prospettiva di passare amministrativamente al comune di Cesa migliorerà le loro condizioni ed in più occasioni hanno espresso questa volontà, si sentono trascurati e poco tutelati dal Comune di Aversa. “Cesa – sostengono alcuni residenti – è sicuramente l’interlocutore privilegiato delle richieste che i cittadini fanno per risolvere le problematiche del territorio”.

“Secondo il primo cittadino di Cesa, Enzo De Angelis, “questa proposta di legge non sta solo a cuore ai cittadini del Rione Bagni, ma a tutti i cesari. Ringrazio pubblicamente per l’intervento legislativo il Consigliere Regionale Nicola Caputo che ha interpretato le nostre richieste e quelle dei cittadini che rappresento. Invito tutto il centro sinistra della regione Campania ad approvare questa legge in tempi celeri per favorire una esigenza dei cittadini che si fa sempre più importante”.

L’iter prevede che dopo l’approvazione in Consiglio Regionale, la proposta dovrà ricevere il parere non vincolante della Provincia e dei comuni interessati fino al referendum, questo si vincolante in cui i cittadini del Rione Bagno di Aversa dovranno pronunciarsi per l’annessione al comune di Cesa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico