Aversa

Raccolta differenziata in Piazza Municipio

 AVERSA. “La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra. Qualsiasi cosa capiti alla terra, capiterà anche ai figli della terra”.

Questa frase di un capo Siux è senza dubbio la sintesi della manifestazione che si terra domenica 21 dicembre, in Piazza Municipio ad Aversa, dalle ore 9 alle ore 13.30, dal titolo “Un mondo pulito non ha prezzo. I tuoi rifiuti si”. La città di Aversa, unica nella provincia, è stata scelta dal sottosegreto per l’emergenza rifiuti Guido Bertolaso per questa singolare manifestazione. Verrà allestito in piazza uno stand attraverso cui tutti i cittadini, le associazioni di volontariato iscritte all’albo regionale e nazionale della Protezione Civile e le parrocchie, possono raccogliere e consegnare carta, cartoni, imballaggi di plastica, di vetro, di alluminio e di acciaio con la supervisone di personale del Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi), della stessa Protezione Civile e del personale del sottosegretariato.

All’atto della consegna dei rifiuti differenziati, separati, svuotati e puliti, bisognerà che ogni cittadino fornisca codice fiscale e documento di identità. Il rifiuto verrà pesato e dichiarato conforme. Verrà poi stabilito un importo per ogni 100 chilogrammi (quantità massima giornaliera) di rifiuti consegnati. Carta euro 1,84, plastica euro 18.93, vetro 2.17, alluminio euro 28.80, acciaio euro 5.63. L’importo sarà disponibile presso gli sportelli delle Poste Italiane già dal prossimo venerdì.

Bella iniziativa, ma il problema resta quello di operare ad una corretta informazione sulla modalità di raccolta e separazione dei rifiuti solidi urbani. In tutte le scuole superiori di Aversa ed in molti istituti primari questo accade già da tempo. I giovani sono educati a differenziare la carta, la plastica e l’indifferenziato grazie ad appositi contenitori. “Da tempo effettuiamo visite guidate presso i centri di raccolta – ha precisato il professor Fortunato Allegro per far capire ai ragazzi come differenziare”. Dello stesso parere i docenti Alfonso Ferrara della media de Curtis, Giuseppina Grimaldi del Liceo Artistico, Mario Autore, dirigente scolastico del Secondo Circolo Didattico, Luisa Cecere del Liceo Classico ed Irene Coluzzi: “I giovani sono il futuro della nostra terra. Insegnare loro il rispetto e le modalità di esecuzione di una giusta raccolta differenziata è una necessità imprescindibile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico