Orta di Atella

Puzza, il Tar accoglie la sospensiva: si decide il 21 gennaio

giudiceORTA DI ATELLA. Per la vicenda Eurocompost, il Tar ha accolto la richiesta di sospensiva del’ordinanza emanata dai commissari prefettizi, decretando quindi la riapertura dell’azienda, e si esprimerà nel merito il prossimo 21 gennaio.

Intanto,stamani, una delegazione del Comitato “Ortanuova” è stata ricevuta dai commissari presso la casa comunale.“Le istituzioni – affermano dal comitato – si stanno impegnando per trovare delle soluzioni concrete al problema e hanno ribadito ancora una volta la loro vicinanza alla popolazione che patisce il disagio della puzza”.

Da più comuni, nel frattempo, stanno arrivando segnalazioni per le emissioni nauseabonde, in particolare da Frattamaggiore, dove il fetore ha causato anche dei malori agli abitanti della cosiddetta zona “rotonda”. Ma anche Sant’Arpino, Succivo, Gricignano e Cesa in questi giorni hanno visto l’aria irrespirabile.

Il Comitato, che sta partecipando al progetto dell’Unione dei Comitati e Associazioni discusso nei giorni scorsi a Caivano, invita tutti i cittadini che avvertono malori improvvisi a causa della puzza a far ricorso a ricoveri ospedalieri e a refertare i sintomi avvertiti, consegnando poi le copie dei certificati presso la sede dello stesso Comitatoin Via Clanio 33, ad Orta di Atella, aperta dalle ore 18 in poi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico