Caserta

Sanità, Trabucco: “Basta con la politica degli allarmismi”

Marco TrabuccoCASERTA. A pochi giorni dell’approvazione del Piano Sanitario Regionale, il responsabile provinciale sanità del Pd, Marco Trabucco, sottolinea quanto sia importante mettere da parte la “politica degli allarmismi” quando si parla di salute pubblica.

“Si tratta di un provvedimento efficace – ha commentato – che, a mio avviso, non necessita di molte variazioni in Consiglio Regionale. Si coniugano finalmente razionalizzazione e migliore organizzazione degli ospedali, senza toccare i Livelli essenziali di assistenza (Lea). Saranno potenziate alcune strutture ospedaliere di frontiera: Teano sarà convertito in Ospedale di Comunità ed avrà quattro punti per l’emergenza; quello di Sessa Aurunca conserverà l’area critica e l’Utic”. Il Piano di riorganizzazione prevede inoltre l’accorpamento delle aziende sanitarie, che passeranno da 13 a 8 entro il 2009: “Pieno appoggio a questa iniziativa – continua Trabucco – che va in direzione dell’ottimizzazione dei servizi e delle spese. Nelle province di Caserta, Avellino, Benevento avremo un’unica azienda sanitaria, quindi meno distretti, e meno dirigenti da pagare”. Prevista, inoltre, l’accelerazione della verifica dei requisiti di qualità delle strutture sanitarie, che hanno richiesto il passaggio all’accreditamento definitivo: “Finalmente uno snellimento delle procedure, poiché la fase di accreditamemento sarà demandata alle singole Asl”. Preziosa la collaborazione dei comuni interessati dal Piano Sanitario: “Plaudo ai sindaci – dice Trabucco – che hanno mostrato di avere a cuore la salute pubblica e che in questa fase di riordino hanno portato proposte concrete”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico