Caserta

Monitoraggio ambientale, installate tre centraline di rilevazione

Luigi Del Rosso CASERTA. E’ stata completata questa mattina l’installazione delle tre centraline di monitoraggio della qualità dell’aria, promossa dall’Assessorato all’Ambiente nell’ambito del Progetto 7 del Pic Urban II, Asse IV, misura 4.3.

Le centraline sono state installate presso: la Scuola elementare “G.Pollio”, Viale Lincoln, San Benedetto; la villetta comunale in via Galatina, San Clemente; la Scuola Media “L.Vanvitelli” di piazza Ungaretti, zona 167-Centurano. Le stazioni di rilevamento delle polveri sottili, che hanno già superato il collaudo presso lo stabilimento della società Orion S.r.l., con sede in Veggiano (Padova), vincitrice dell’appalto, saranno nuovamente collaudate “sul campo” non appena sarà completato dall’Enel l’allacciamento alla rete elettrica. Secondo i tecnici del Settore Ambiente, le apparecchiature entreranno in funzione entro le prime settimane del mese di dicembre.

“Le nuove centraline – ha spiegato l’assessore Luigi Del Rossoci permetteranno di monitorare la qualità dell’aria in zone da sempre ritenute ad alto rischio. In tal modo, tra Centurano, San Clemente e San Benedetto, aree oggetto di attenzione per la presenza di industrie insalubri, avremo un controllo ambientale costante ed efficiente che consentirà all’Amministrazione di intervenire con rapidità laddove si dovessero verificare sforamenti sensibili della soglia di inquinamento”.

Il progetto originario, approvato dalla Giunta comunale nel dicembre 2006, prevedeva una localizzazione in parte diversa da quella effettivamente realizzata. Una centralina era prevista in prossimità del Policlinico, una seconda all’interno del campo di baseball di san Clemente, la terza – l’unica che ha conservato l’originaria ubicazione- presso la scuola media Vanvitelli di Parco degli Aranci. I tecnici della Orion, dopo accurati sopralluoghi, hanno escluso l’area del Policlinico per la presenza del cantiere che avrebbe falsato i dati ed anche il campo di baseball per le difficoltà di accesso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico