Casaluce

Cimitero, loculi e sicurezza: dure accuse del Pd

Francesco Luongo CASALUCE. Dopo la scuola, Francesco Luongo punta il dito contro il cimitero.

“A parte il fatto che della nuova struttura non si hanno novità e che la questione legata all’assegnazione dei loculi è ancora in alto mare, – afferma il coordinatore cittadino del Pd – adesso un’altro problema urge una soluzione”. Si tratta della ditta che si occupa delle tumulazioni. “Ho assistito solo l’altro giorno ad una tumulazione e mi è sembrato di assistere ad uno spettacolo tragicomico – afferma Luongo, che racconta: “La bara doveva essere messa in un loculo all’altezza di due metri circa. Non c’era nessuna protezione. Tutte le operazioni sono state effettuate con le mani senza alcuna attrezzo specifico e gli operatori si appoggiavano su tavole marce. Insomma tutto era precario e il rischio che accadesse qualche cosa di pericoloso è stato costante”. Il racconto di Luongo appare angosciante soprattutto se si pensa che quella “è una ditta esterna specializzata nelle tumulazioni per la qual cosa percepisce 168 euro per operazione”. Ma Luongo “di specializzato” dice di non aver “visto nulla”. Proprio per questo il coordinatore del Pd chiede ai commissari prefettizi di controllare le caratteristiche della ditta e lancia una sorta di aut aut: “O la mandiamo a casa o la obblighiamo a rispettare le norme minime di sicurezza”. Intanto, la guerra del Pd per “vedere rispettate le promesse dei commissari in merito all’assegnazione dei nuovi loculi, che i cittadini attendono ormai da tempo”, continua. Ad annunciare “un nuovo manifesto di denuncia della situazione” è stato lo stesso Luongo che ha anche indicato la necessità “di richiedere un ulteriore incontro con i commissari”.

dal “Corriere di Caserta” (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico