Campania

Estorsioni, arrestati 4 esponenti del clan Moccia

carabinieriNAPOLI. I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna ha arrestato stamani quattro esponenti del gruppo Di Domenico, uno dei più temuti sodalizi “satelliti” del clan Moccia di Afragola.

Si tratta di Luigi Canfora, 41 anni, di Nola, Raffaele Furino, 31 anni, di Nola, attualmente detenuto, Luigi Francesco Vetrano, 55 anni, di Camposano, e Luca Mariniello, 42 anni di Orta di Atella (Caserta). Le accuse, contenute nelle ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, sono di concorso di estorsione, tentata e consumata, ai danni del titolare di una ditta edile al quale avevano chiesto la somma di 15mila euro annui a titolo estorsivo per la “tranquilla prosecuzione” della attività. La somma era da suddividere nella “consueta” modalità camorristica: in tre trance (Natale, Pasqua e Ferragosto). Reati aggravati dall’articolo 7 della legge “Falcone” avendo agito con metodi mafiosi e per agevolare le finalità dell’organizzazione camorristica di appartenenza, ossia il clan facente capo a Marcello e Ciro Di Domenico, entrambi giù tratti in arresto dai carabinieri di Castello di Cisterna dopo un lungo periodo di latitanza, e ritenuto attualmente capeggiato da uno dei quattro fermati, Luca Mariniello, cognato dei Di Domenico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico