Aversa

Pollini: Aversa nel Guinnes con la pizza più lunga del mondo

Maurizio PolliniAVERSA. All’indomani del convegno organizzato dalla Confesercenti di Aversa sul Centro Commerciale Naturale abbiamo intervistato Maurizio Pollini, presidente zonale, sulle iniziative che la stessa associazione di categoria sta portando all’attenzione dell’amministrazione comunale.

Signor Pollini, Lei da poco tempo ha protocollato una lettera diretta al sindaco Ciaramella per informarlo della nascita, in seno alla Confesercenti, di ben 6 nuove associazioni.

Si certo, con precisione queste associazioni si sono unite a noi per rilanciare il commercio nella nostra città. Sono la Fiepet, (Federazione Italiana Pubblici esercizi) di cui è responsabile Lello Girone, il Centro Commerciale Naturale che ha come presidente Margherita Rubini e come vice Pina Giordano, l’Assoturismo con presidente Nicola Caterino, l’Assotabaccai con presidente Vincenzo Castello e l’Ancestor ( Associazione nazionale Centri Storici) che ha come responsabili Luigi Russo, Antonio Molitierno, Gennaro Romano ed altri.

Avete presentato un progetto molto ambizioso…

Abbiamo semplicemente ideato una serie di progetti che siano diretti a tutelare e rilanciare, soprattutto in questa fase di crisi globale, il commercio nella nostra città. Tre i temi proposti al vaglio dell’amministrazione. Aversa Città d’Arte, Aversa Citta del Gusto ed Aversa Citta del Commercio.

In ordine, in che consiste “Aversa Città dell’Arte”?

La nostra città è il fulcro della cultura normanna, la città dalle cento chiese. Giusto è valorizzarne le origini, con eventi che si snodano all’interno del centro storico. Abbiamo pensato alle visite guidate proprio in quelle bellissime chiese, con percorsi culturali ed eventi storici.

“Aversa Citta del Gusto”?

Beh..che dire su questo argomento. Siamo la città della mozzarella del vino asprinio e della polacca. Si potrebbero organizzare dei percorsi enogastronomici alla scoperta dei sapori perduti. Come ad esempio le famose polpette aversane o la tipica pietra di San Girolamo.

Infine, Aversa “Città del Commercio”?

La città vanta un credito di ben 2mila commercianti. Bisogna ritornare alle origini e portare la gente in strada, in modo semplice, accreditare Aversa anche nelle abitudini degli abitanti dei paesi limitrofi e portare in piazza quanta più gente possibile. Organizzare,ad esempio, fiere come quelle dei fiori, del baratto, od anche dei mercatini rionali della frutta e verdura a prezzo fisso.Offrendo all’utenza tutto ad un euro al kilo.

Sappiamo che c’è un progetto molto più ambizioso che come Confesercenti state organizzando.

Si, infatti il progetto è quello di portare ad Aversa l’intero staff del Guinnes dei Primati, per creare la pizza più lunga del mondo. Ben 650 metri di pizza che occuperanno una parte del centro storico. Da Porta Napoli alla Madonna di Casaluce. Il progetto è ormai terminato. La città sarà impegnata per una settimana, e saranno tantissime le persone da tutta la regione che verranno ad assistere all’evento. La data dovrebbe essere quella del primo maggio, attendiamo solo l’ok dell’amministrazione comunale. Voglio però, lanciare un appello. Bisogna creare più sinergia tra sindacato e politica, creando quel sistema che ha come unico obiettivo accrescere l’economia della nostra città d dei nostri consorziati. Ȓ doveroso far capire che il Centro Commerciale naturale ha questi obiettivi, e non, come qualcuno ha dato ad intendere, accedere ai finanziamenti regionali o comunitari. Non abbiamo mai presentato progetti singolarmente come Confesercenti. Se sorgerà la necessità lo faremo in modo unitario con tutte le associazioni che hanno già aderito al progetto e tutte quelle che vi aderiranno. Riportiamo la centralità di Aversa nel resto della provincia, e lo possiamo fare solo se saremo tutti uniti in questo ambizioso progetto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico