Aversa

Itc ‘Gallo’: “Media world nell’Agro Aversano”

AVERSA. Si chiama “Media world nell’Agro Aversano”, il progetto redatto dall’Itc “A. Gallo” di Aversa, presieduto dal professore Gennaro Cristiano, con il coinvolgimento di settanta alunni dell’istituto normanno, …

… presentato a Trentola Ducenta, presso il “Cottolengo”, nel corso di un convegno che ha fatto registrare la presenza di: Nicola Pagano, sindaco di Trentola Ducenta; Corrado Gabriele, assessore alla formazione della Regione Campania; Vincenzo Di Matteo, dirigente Csa di Caserta; Giuseppina Iommelli, direzione generale Ufficio Scolastico Regionale Campano; Nicola Ucciero, assessore all’Istruzione e alle Politiche Giovanili Provincia di Caserta; Liviana Trambajoli, direttore Case di Assistenza del Cottolengo; Gennaro Cristiano, Dirigente dell’Itc “Gallo”; Ornella Scognamiglio, presidente Proodos; Don Antonio Cantile, Presidente GiCo e Capo Progetto.

L’iniziativa è sostenuta dalla Fondazione per il Sud, presieduta da Carlo Alfiero, con il Bando 2007 sull’Educazione dei giovani e lo Sviluppo del capitale umano di eccellenza ed avrà una durata di 24 mesi con i 70 allieviche riceveranno: supporto didattico con circa 400 ore complessive annue; contatti con altre scuole dell’Unione Europea; lezioni speciali di informatica. Previsti, inoltre, la pubblicazione di un volume relativo all’attività svolta; due distinti viaggi d’istruzione in paesi dell’Unione Europea; la creazione di un giornale elettronico in lingua italiana ed inglese da diffondere sul Web; indagini sul territorio.

I partners del progetto

La partnership vede impegnati quattro soggetti:

La cooperativa sociale GiCo: è responsabile dell’azione di coordinamento dell’intero progetto e, nello specifico, della realizzazione dei corsi di formazione e del laboratorio informatico in cui verrà realizzato il media elettronico: “Media world nell’Agro Aversano” (Giornale elettronico nell’Agro Aversano);

La Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo, per la realizzazione del progetto, mette a disposizione i locali, le attrezzature della scuola e la rete di prossimità di cui dispone, in modo da promuovere il “Media world nell’Agro Aversano” presso le testate ecclesiali presenti sul territorio della Diocesi di Aversa, estesa tra 19 comuni dell’Agro Aversano (in provincia di Caserta) e 20 comuni della provincia di Napoli;

Il consorzio Proodos: è responsabile delle attività di animazione nel territorio e collabora al laboratorio informatico nella fase realizzativa del “Media world nell’Agro Aversano”;

L’Istituto Tecnico Commerciale “A. Gallo” ha la funzione di formare gli allievi giunti al termine dell’obbligo scolastico.

I docenti avranno,altresì, la funzione di orientare il loro intervento educativo in un’ottica di relazione con le attività pomeridiane finalizzate al recupero/miglioramento delle competenze. L’istituto ha indicato i 70 ragazzi sui quali intervenire in questa attività di empowerment garantendo agli stessi, con un idoneo supporto didattico in varie discipline caratterizzanti lo specifico corso di studi, dei crediti formativi; il progetto prevede, inoltre, scambi e gemellaggi con scuole e istituti di altre nazioni europee, la scuola sarà quindi parte attiva nella costruzione degli scambi e, più in generale, determinante nella realizzazione dell’intero progetto. Momenti qualificanti saranno rappresentati dai due distinti viaggi d’istruzione all’estero per incontrare gli allievi dei Paesi dell’Unione Europea coinvolti.

I reali protagonisti dell’iniziativa saranno, dunque, gli studenti selezionati. Essi avranno modo di: confrontare le proprie idee; preparare le bozze degli articoli, rispettando il tipo di approccio giornalistico prescelto; impaginare, poi, gli articoli e le foto da inserire nel testo. I docenti avranno la funzione di monitorare il lavoro dei propri alunni, di guidarli attraverso l’intero processo e li aiuteranno ad affrontare la sfida rappresentata dalla composizione di un giornale on line, anche in lingua inglese. Nel processo di confronto con le realtà estere, gli allievi avranno l’opportunità di tradurre gli articoli più interessanti nella loro lingua madre, di pubblicarli sul sito Internet della loro scuola e di renderli disponibili anche nella comunità locale.

La creazione di un “prodotto” (“Media world nell’Agro Aversano”) ha in sé la caratteristica della continuità. L’intento è, al contempo, quello di creare un “modello” che diventi permanente sul territorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico