Succivo

Calcio, l’Atellana ha “paura di vincere”

Alessandro Del PreteSUCCIVO. La Polisportiva Unione Atellana non riesce ancora a sbloccarsi. Gli atellani giocano una bella partita, grintosi, ben organizzati in campo e con spirito di sacrificio fino al gol di De Stefano.

Infatti, come a fine gara affermerà il tecnico atellano Alessandro Del Prete, in questo periodo la squadra sembra aver paura di vincere. Gioca bene fin quando è tranquilla, una volta che, per un motivo o per un altro, è vittima di qualche episodio sfavorevole, la formazione atellana sembra sciogliersi come neve al sole. Questo è ovviamente dovuto alla giovane età dell’organico, molti giocatori a disposizione del tecnico di Orta di Atella solo negli ultimi dodici mesi hanno avuto modo di mettersi in luce nel massimo campionato regionale. Quello che più rammarica l’entourage azzurro, è il dato oggettivo emerso in queste prime quattro partite del campionato, vale a dire, nessun avversario fino a ora ha mai messo sotto l’Unione Atellana, anzi, sotto quest’aspetto, la classifica è sicuramente bugiarda, anche se, quello che poi conta nel calcio sono le cifre totalizzate nello specchietto della classifica alla voce punti conquistati. La partenza a razzo dei casertani in casa del Quarto con il gol lampo di Mario Di Maio, faceva pensare che quella contro la squadra di Galdo sarebbe potuta essere la partita buona per Del Prete e compagni, purtroppo, al termine del novantesimo la squadra atellana dovrà registrare l’ennesima beffa. Al 65’ l’episodio che cambia le sorti del match. Lungo lancio in area dalla trequarti di campo Giallaurito esce in presa aerea, sfortunatamente per l’estremo difensore dell’Unione Atellana il riflesso del sole gli procura un brutto scherzo facendogli perdere l’orientamento, la presa non è delle migliori, Pontillo appostato alle spalle scaraventa in calcio d’angolo, sul susseguente corner arriva il gol di De Stefano che di testa insacca. Il momento poco prospero dell’Unione Atellana si commenta da solo, in ogni caso, ora più che mai non bisogna troppo farsi prendere dallo sconforto. La calma è la virtù dei forti.

Il commento del dopo gara del tecnico atellano Del Prete: “Stiamo attraversano un periodo poco felice e soprattutto poco fortunato sotto l’aspetto delle assenze. Inoltre, gli episodi negativi che si stanno abbattendo su di noi dall’inizio del campionato sembrano non volerci dare tregua. La squadra gioca bene quasi alla pari contro tutti gli avversari anche di rango che fino a questo momento abbiamo incontrato, purtroppo, non siamo ancora capaci di gestire il risultato. I ragazzi sembrano afflitti dalla paura di vincere. La classifica ci mortifica più dei nostri reali demeriti, per strada, in queste prime quattro uscite del torneo, abbiamo perso punti preziosi ed è questo forse il dato che più mi da dispiacere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico