Italia

10 ottobre 732 , la Battaglia di Poitiers

Battaglia di Poitiers Accadde Oggi. La data certa della battaglia resta avvolta nel mistero, anche se sicuramente fu combattuta tra il 10 ed il 17 di ottobre del 732.

Una delle grandi “cerniere” della storia di quel periodo, capace di cambiare la faccia del mondo intero. Di fronte si schierano gli eserciti arabo-berbero-musulmano di al-Andalus e quello dei Franchi di Carlo Martello. Era il momento in cui gli arabi a spada tratta risalivano l’Europa, puntando a gran velocità verso la città francese di Bordeaux. Eudes di Aquitania cercò disperatamente di far fronte al forte esercito arabo, ma fu sconfitto nella battaglia della Garonna. Era il momento di mettere insieme una forte coalizione capace di arrestare l’avanzata musulmana. Franchi, Alemanni, Visigoti, Sassoni, Gepidi, Bavari , gente dell’Assia e della Franconia si fusero in un solo esercito ed attesero l’arrivo degli arabi alla confluenza tra i fiumi Clain e Vienne, creando una sorta di imbuto potente e ben armato. Gli arabi si schierarono posizionando la cavalleria leggera sulla sinistra lungo le rive del Clain, al centro fanteria ed arcieri, sulla destra , su di un terreno leggermente collinare ancora fanteria, dietro le due ali uno sterminato ammasso di cammelli, il cui odore, pare, spaventasse i cavalli cristiani. Per ben 7 giorni i due eserciti si scontrarono, con scaramucce e piccole azioni. La battaglia cominciò quindi con una delle formule arabe, attaccare, per poi ritirarsi facendosi inseguire e colpire duramente gli avversari. Carlo Martello, conoscitore delle azioni musulmane, fece restare sul posto la fanteria che fronteggiò con coraggio i veloci cavalli arabi. Dal bosco sulla destra Oddone con la sua cavalleria attaccò quindi gli arabi, lo scontro tra i veloci e non attrezzati arabi e i duri e corazzati uomini teutonici, fu una vera e propria carneficina, lo stesso Abd al-Rahman, comandante dell’esercito arabo, fu ucciso, forse proprio da Carlo Martello. Nelle ore successive tutto si svolse attorno all’accampamento arabo, dove i musulmani avevano accumulato l’enorme bottino delle precedenti razzie. Nel tentativo di proteggere quanto depredato, furono sterminati in gran numero. I cristiani avevano fermato l’avanzata mussulmana, nascevano nuove alleanze prima impensate per gli europei, era l’inizio della fine per la dominazione araba nell’intero territorio europeo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico