Napoli Prov.

Grumo Nevano, An: “Liberate la città, dimettetevi”

Peppino LandolfoGRUMO NEVANO (Napoli). “A cosa serve essere considerati soltanto un numero? Liberate la città da un nepotismo strisciante e da una triade che sta producendo solo per se stessa”.

Sono le accuse rivolte dall’esponente di An, Peppino Landolfo, contro la maggioranza. “Ancora una volta – continua Landolfo – la città di Grumo Nevano non riesce ad avere un’amministrazione valida e principalmente stabile. Per stabile non intendo un periodo temporale perché si può pure reggere cinque anni scaldando le sedie senza fare nulla, ma quella stabilità e tranquillità nel programmare qualcosa di utile per la collettività. In questi ultimi anni è susseguita una classe dirigente che non è stata capace di rendere la nostra Grumo Nevano, una città al passo con i tempi. Abbiamo perso tantissime occasioni di rilancio che forse mai più avremo modo di riprendere in vista dei futuri anni che si preannunciano molto difficili per tutti. Non è che l’attuale amministrazione potesse avere la bacchetta magica in sei mesi, ma almeno i grumesi speravano in un timido inizio di cambiamento di rotta che alla luce degli ultimi avvenimenti non c’è stato e non ci sarà. I grumesi non volevano più assistere a continue e snervanti riunioni di capigruppo, alla ‘rottamazione’ e alla rimodulazione delle liste, dei partiti. I grumesi volevano una nuova classe dirigente unita, leale, preparata ad assolvere il compito che il voto gli aveva assegnato. Anche questa volta non è stato possibile. I grumesi si ritrovano con un semplice gruppo di persone, di potere, che si accapigliano per ottenere, il più delle volte, soltanto miserie politiche. Siamo piombati nel pieno del caos generale e lo dimostra una burrascosa riunione dell’altra sera dove i soliti arroganti hanno alzato la voce e sono saltati dalla propria sedia quando si è trattato di rispondere a domande che toccavano loro interessi. Alcuni hanno sbattuto la porta e sono andati via facendo piombare nel buio più assoluto il futuro di questa amministrazione che speriamo finisca presto, per il bene di tutti, entro il 31 dicembre prossimo, prima che intervengano altri Questo rincorrersi a vicenda ha prodotto e produrrà per la città, il resto di niente. Mi rivolgo a quei consiglieri della maggioranza che hanno ancora un minimo di dignità politica, quella dignità che per altri non conta nulla. A loro dico: a cosa serve continuare in un clima così teso che blocca tutta la città nella sua totale vivibilità, tanto da generare soltanto fazioni di odio reciproco e una triade di potere cieca e sorda che tutela i propri inciuci politici, produce nepotismo e clientelismo, che si sforza di propagandare una falsa apertura alla comunità che è solo di facciata, di copertura? A cosa serve subire imposizioni, mortificazioni, ricatti politici per cinque lunghi anni senza poter regalare ai grumesi qualcosa di buono? A cosa serve essere considerati soltanto un numero? Tirate fuori la vostra dignità e liberate Grumo Nevano dalla triade di potere. I grumesi ve ne saranno grati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico