Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Festa patronale a Caiazzo, il programma completo

Santo Stefano MinicilloCAIAZZO. Ricco ed articolato il programma predisposto dal comitato per i festeggiamenti in onore del venerato patrono e protettore di Caiazzo e della sua storica diocesi Santo Stefano Minicillo, di cui il 29 ottobre la chiesa ricorda il trapasso.

Festeggiamenti annunciati lunedì 20 ottobre con lo scampanìo a distesa e il tradizionale sparo di bombe carta e proseguiti ogni sera con la recita del santo rosario seguita dalla messa vespertina officiata dal parroco monsignor Antonio Chichierchia che è anche presidente del comitato,composto da numerosi fedeli e benemeriti cittadini.

Sabato 25, alle ore 19, nel duomo sarà inaugurata la mostra dedicata all’Apostolo delle Genti, con la partecipazione di don Marcello Laurtitano, consulente in Comunicazione Paolina.

Domenica 26 avrà inizio il triduo predicati da padre Franco Gitto, della Comunità dei padri Cappuccini di Isernia, sul tema: “Annunzio della Parola di Dio”. Alle ore 9, 30 concero di musica delle corali “Resinare Fibris” di Caserta e M. SS. Assunta della Catterdrale di Caiazzo, diretto dal maestro Alfonso Carullo.

Lunedì 27 ottobre in piazza verdi alle ore 19,30 spettacolo musicale del gruppo “Antico Presente: canti, suoni e balli di Terra di Lavoro”.

Martedì 28 alle ore 16 inzio del rito penitenziale con la disponibilitàò di vari sacerdoti; alle ore 19 radiuno presso l’Ulivo di Santo Stefano, fiaccolata fino al Duomo e veglia di preghiera. Alle ore 20,30 spettacolo musicale “Insieme si può”, con dei giovani diversamente abili seguiti dalle associazioni Arcobaleno e Tabor.

Mercoledì 29 ottobre, festa del santo patrono, la prima messa sarà officiata alle ore 7,30; alle ore 8 la banda musicale “Città di Barrea (L’Aquila), diretta dal maestro cavalier Arcangelo D’Amico, inizierà il giro del paese; alle ore 10, sempre nel duomo, solenne concelebrazione presieduta dal vescovo monsignor Pietro Farina; alle ore 18 santa messa solenne seguita da processione fiaccolata per le vie cittadine con i busti dei santi Stefano e Ferdinando d’Aragona, patrono di Alvignano e co-patrono della storica diocesi caiatina. Al rientro spettacolo di fuochi pirotecnici.

Dulcis in fundo, giovedì 30 alle ore 17,30 recita del santo rosario; alle ore 18 santa messa, alle ore 20 spettacolo musicale con la partecipazione della cantante Annalisa Minetti in concerto. Al termine, intorno alle ore 23, sparo di fuochi pirotecnici a conclusione dei solenni festeggiamenti. Addobbi ecclesiastici della ditta Alburino; luminarie della ditta Lumination e fuochi d’artificio della ditta Rosanna Izzo.

Il comitato ringrazia tutti coloro che in vari modi hanno partecipato alla buona riuscita dei sentiti festeggiamenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico