San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Continua il successo del Laboratorio di Urbanistica

Pascariello e Farina brindanoSAN NICOLA LA STRADA. Continua a pieno ritmo e con grande successo l’attività del Laboratorio Comunale di Urbanistica Partecipata della Città di San Nicola la Strada che è nato nell’anno 2004 durante la prima Amministrazione guidata dal sindaco Angelo Pascariello.

Il suo coordinamento viene affidato a Pietro Farina, architetto esperto in progettazione partecipata perfezionatosi, tra l’altro, presso la Facoltà di Architettura e Pianificazione del Territorio dell’Università di Venezia in “Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile: Pianificazioni interattive, Agenda 21, Città dei bambini e degli adolescenti”. Lo staff del laboratorio viene arricchito dall’opportuna collaborazione di una studentessa in psicologia, Elena Varriale, e dall’interazione di due dipendenti comunali, Assunta Santamaria ed Angela Zampella, oltre che dalla partecipazione collaborativa di un cospicuo numero di volontari già impegnati nei programmi di volontariato dell’Amministrazione Comunale.

Il target di riferimento inerente i partecipanti al Laboratorio, inizialmente è quello degli studenti di 4^-5^ classe delle scuole primarie del territorio e di 1^-2^-3^ classe delle scuole d’istruzione secondaria di I° grado, con qualche partecipazione spontanea anche di alcuni genitori o di ragazzi e ragazze frequentanti il Liceo Scientifico della Città. Le attività svolte nell’ambito delLaboratorio Comunale sono tante e distinte nelle finalità: dalla socializzazione tra coetanei alla relazione collaborativa tra generazioni diverse (nipoti/nonni o figli/genitori); dallo studio ed analisi con grafici e disegni del contesto ambientale ed urbanistico all’apprendimento di tecniche di bricolage e falegnameria per realizzare segnali stradali o espositori in legno verniciato atti ad accogliere confezioni distribuite gratuitamente nelle scuole e nelle farmacie cittadine per la cura e l’igiene dei cani e dei marciapiedi (confezioni di palette e bustine igieniche per raccogliere le deiezioni dei propri cani); dallo studio inerente le difficoltà di fruire dei percorsi cittadini alla progettazione di percorsi sicuri casa-scuola senza incorrere in eccessivi pericoli a causa del traffico.

Proprio a questo proposito nell’ambito del Laboratorio di Urbanistica Partecipata è nato il programma Piedibus: un percorso ad hoc studiato dai “piccoli architetti” delle Scuole, di ben 8 Km articolati tra le vie della Città, adatto per bambini/e, genitori ed anziani, che, una volta realizzato, potrà consentire maggiore tranquillità e sicurezza di spostamento pedonale per recarsi a scuola, nelle aree verdi urbane (Villa Comunale – Rotonda etc.) o nei principali luoghi culturali e di attrazione della Città, senza incorrere nei ben noti rischi per il traffico causato dalle autovetture o dai motocicli.

Il nuovo percorso pedonale è stato realizzato con opportuni accorgimenti e con una metodologia progettuale partecipata, atta ad accogliere suggerimenti e contributi pratici derivanti proprio dai cittadini, piccoli e grandi, partecipanti alle attività del Laboratorio di Urbanistica.

Con l’avvio dell’anno scolastico 2008-2009 si sta per inaugurare l’ormai completato primo tratto stradale sicuro di Piedibus proprio nei pressi della Direzione Didattica del 2° Circolo “Giovanni Paolo II°” (Scuola Primaria e dell’Infanzia) di Via Einaudi, la cui Dirigente Scolastica è la Prof.ssa Giuseppina Presutto, con un investimento economico da parte dell’Amministrazione Comunale di 37 mila euro a base d’asta, già previsti dall’Ufficio Tecnico per il ripristino e la manutenzione della carreggiata stradale e dei marciapiedi di tale tratto. In seguito, nella programmazione triennale dei lavori pubblici inerenti il rifacimento di strade e percorsi urbani, saranno seguite in altri luoghi della Città le indicazioni derivanti proprio dal Piedibus partecipato per apportare accorgimenti di sicurezza per la percorribilità pedonale.

L’attuale percorso, che sarà presentato con una manifestazione pubblica (con data che sarà comunicata nei prossimi giorni) a tutti gli alunni di tale plesso, ai loro genitori, ai docenti e all’intero personale scolastico, consiste nell’aver predisposto, a partire dagli incroci di Via Einaudi con Via Leonardo da Vinci e con Via S. Croce, un’originale segnaletica stradale adatta soprattutto ad un’utenza pedonale (bambine/bambini, anziani etc.), colorata e di facile comprensione; una serie di paletti con catene di protezione lungo il tragitto, anch’essi colorati, di attraversamenti pedonali rialzati in modo da costituire dei dossi stradali (dissuasori di velocità) opportunamente tinteggiati di rosso, bianco e giallo, di bande sonore e, soprattutto, di orme di piedi nudi riprodotte di colore rosso lungo il marciapiede e gli attraversamenti pedonali che indicano agli utenti il percorso da seguire per recarsi a scuola o altrove lungo via Einaudi.

Con tale realizzazione pedonale sicura, e con quelle che si realizzeranno in futuro, San Nicola la Strada rappresenta sicuramente una delle realtà più sensibili nell’ambito dell’intero territorio regionale in fatto di tutela dei diritti dei minori e dei pedoni, ma anche una delle migliori realtà urbane in cui ben si è evidenziano i buoni risultati che scaturiscono da un’ottima sinergia tra i diversi settori dell’Amministrazione Comunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico