Italia

Alitalia, accordo Cai-piloti. Lufthansa probabile partner

Gianni LettaROMA. Dopo 14 ore di trattativa i piloti Alitalia raggiungono l’accordo con la Cai. Momenti di tensione sugli esuberi, anche se alla fine tutte le parti, convocate a Palazzo Chigi dal sottosegretario Gianni Letta, hanno firmato.

Un risultato importante in virtù dell’eventuale partenariato con una compagnia internazionale. Infatti, venerdì c’è stato un incontro, presso l’ambasciata tedesca, tra Letta, i quattro leader sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl e il presidente di Lufthansa Wolfang Mayrhuber. Nei confronti del vettore tedesco tutti i sindacati hanno manifestato la propria disponibilità.

Una propensione verso Lufthansa anche da parte del governo è testimoniata dalle parole espresse dal premier Silvio Berlusconi: “Dove pensavate che Air France avrebbe portato i milioni di turisti che verranno in Italia? A Todi o nei castelli della Loira? La risposta è scontata”. Lo stesso Berlusconi che avrebbe partecipato alla cordata se non fosse stato presidente del Consiglio, come ha dichiarato durante un’intervistaa Bruno Vespa: “Avrei anch’io partecipato per salvare Alitalia, senza esitazione e anche con una quota importante”.

Soddisfazione dal Pd che, stavolta attraverso il ministro ombra Piero Fassino, rivendica di nuovo il ruolo fondamentale dei democratici nella trattativa. “La soluzione Alitalia è stata ottenuta anche grazie al contributo del Pd e di Veltroni”, dichiara l’ex segretario Ds. E sempre dal Pd arriva l’appello all’unità di Francesco Rutelli: “Adesso maggioranza e opposizione lavorino insieme per le nuove sfide che sono davanti al trasporto aereo in Italia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico