Italia

18 settembre 2005, prime elezioni democratiche in Afghanistan

Elezioni in AfghanistanAccadde Oggi. E’ dal 1969 che in Afghanistan non si tengono libere elezioni democratiche, le guerre infinite di questa terra hanno rallentato i ritmi della libertà.

Alla fine voteranno oltre 10 milioni e mezzo di persone, su di una popolazione che supera di poco i 28 milioni di abitanti. Il 46% degli elettori sono donne, un sesso al quale fino a pochi anni prima i talebani avevo impedito anche il lavoro. Caratteristica delle elezioni sono il segnare il pollice con un inchiostro indelebile al fine di evitare brogli. La nuova Costituzione recita che “nessuna legge è contraria all’Islam; lo Stato è obbligato a creare una società basata sulla giustizia sociale e la protezione dei diritti umani. Ad assicurare l’uguaglianza tra i gruppi etnici e tribali e a realizzare la democrazia; l’Afghanistan dovrà attenersi alle convenzioni e trattati internazionali firmati”. Il Capo dello Stato sarà anche Capo del Governo e resterà in carica 5 anni. Hamid Karzai sarà il vincitore di queste elezioni, per la sua lotta ai “signori della guerra” (signorotti locali dotati di proprie milizie) per l’idea di sicurezza e di infrastrutture, ma da queste parti la pace deve ancora stendere il suo mantello trasparente, fatto di fresche primavere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico