San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Piscina comunale, la ditta Ri.co.el vince gara d’appalto

piscinaSAN NICOLA LA STRADA. Lo scorso 18 giugno si sono chiusi i termini per la presentazione delle domande per l’affidamento dell’appalto per la costruzione della piscina comunale.

Successivamente, l’Ufficio Gare dell’amministrazione comunale ha effettuato le procedure per l’assegnazione. La società a responsabilità limitata, Ri.Co.El, di cui è amministratore unico il signor Salvatore Esposito, nativo di Cercola ma residente a Sant’Anastasia, è risultata vincitrice in quanto ha praticato un ribasso sul prezzo a base d’asta pari al 32,337 per cento. I lavori verranno assegnati alla società non appena verranno esaminati tutti i documenti. Ci vorrà in pratica un mese circa, ma essendo in pieno periodo feriale, i lavori verranno materialmente assegnati alla ditta non prima di settembre. Da quel momento in poi, secondo quanto stabilito nel bando di gara, la Ri.Co.El. avrà 730 giorni di tempo per consegnare la nuova piscina comunale al sindaco Angelo Antonio Pascariello. Due anni di tempo lavorando anche le domeniche, Pasqua, Natale e tutte le feste comandate, ma, infine, la cittadinanza sannicolese e quella dei comuni viciniori potranno godere di una struttura all’avanguardia, anche se sarà lunga solo 25 metri. È, quindi, presumibile che l’apertura della nuova piscina comunale avverrà non prima dell’ottobre del 2010. Troppi per una struttura che venne annunciata già nel 2004. infatti, nel mese di giugno del 2004 il sindaco Pascariello tenne una conferenza stampa per presentare la nuova area mercatale e la piscina pubblica. Nel progetto della piscina sono previste due vasche, una da 25 metri, l’altra, per i più piccoli, da 8 metri. Ma in più, ci saranno anche tutte le altre attrezzature, tipo magazzino, servizi igienici, spogliatoi, una palestra, un ufficio per il personale impiegato, la zona ristorazione e finanche una gradinata che potrà contenere fino a 350 spettatori e la cui entrata sarà completamente indipendente da quella riservata agli atleti. Insomma, un progetto importante, ma anche oneroso. L’importo a base d’asta per la costruzione della piscina è stato di 2.162.441 euro che sono stati richiesti contraendo un apposito mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti, ma si tratta di un’opera assolutamente necessaria e che darà maggior lustro alla città e permetterà ai giovani di evitare lunghi tragitti con la città capoluogo per fare nuoto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico