Esteri

Telefono Arcobaleno: esplode pedofilia on line in Cina

 MILANO. L’Osservatorio Internazionale di Telefono Arcobaleno, organizzazione da dodici anni in prima linea contro la pedofilia on line, denuncia il sensibile incremento della pedofilia on line in Cina in questa settimana che precede le Olimpiadi.

Come emerge dal Report Gennaio-Luglio 2008 di Telefono Arcobaleno, su 26.151 siti web pedopornografici rilevati in rete dall’associazione nella prima metà dell’anno, solo 37 risultavano residenti in Cina prima della fine del mese di luglio. Con l’approssimarsi della data di inizio delle Olimpiadi, durante la prima settimana di agosto, gli operatori informatici dell’associazione hanno rilevato un fermento anomalo sui server cinesi e hanno già effettuato ben 224 segnalazioni relative a siti a carattere pedopornografico rilevati su provider residenti proprio a Pechino.

“Questo dato è destinato ad aumentare vertiginosamente nei prossimi giorni”, dichiara il presidente di Telefono Arcobaleno Giovanni Arena. “Proprio perché – continua Arena – l’incremento evidenza quanto le organizzazioni pedofile, attente ad ogni movimento della Comunità Internazionale, siano pronte a sfruttare tutte le risorse internet laddove si rendano disponibili. Non è un caso infatti, che la Cina, che applica una censura quasi totale sul web, abbia, proprio in questi giorni, reso più accessibili i server nazionali in occasione proprio delle Olimpiadi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico