Esteri

Pechino, uccide un turista americano e poi si suicida

Torre del TamburoPECHINO. Un sanguionoso delitto a Pechino nel primo giorno delle Olimpiadi. Un cinese, Tang Yongming, 47 anni,ha aggredito due turisti americani, parenti del ct della squadra maschile di volley Usa, Hugh McCutcheon, uccidendone uno e ferendone gravemente l’altro.

Ferita anche la guida cinese che era con loro. L’uomo, originario della città di Hangzhou, vicino a Shanghai,si è poi suicidato lanciandosi dal secondo piano della Torre del Tamburo, un monumento che si trova nel centro della capitale cinese. Del fatto è stato anche informato il presidente americano George W. Bush, che poco prima aveva assistito alla partita della squadra Usa di beach volley. Personale dell’ambasciata americana ha raggiunto l’ospedale per assistere i due feriti. Restano da chiarire i motivi e le modalità dell’aggressione che hanno scatenato la furia omicida del cinese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico