Italia

Federica, sospettato giovane uruguaiano

Federica SquariseLLORET DE MAR (Spagna). Mentre la polizia continua a cercare Federica Squarise, la 23enne padovana scomparsa nella notte fra il 30 giugno e il 1 luglio a Lloret De Mar, nota località turistica della costa catalana, emergono scenari piuttosto inquietanti.

Al momento si tratta di avvenimenti non collegati ma sta di fatto che si sono verificati episodi tragici a danno di ragazzi in vacanza da quelle parti. La stessa notte in cui è scomparsa Federica, una giovane olandese di 17 anni è morta dopo essere caduta da un balcone dell’hotel Flamingo, lo stesso in cui alloggiava la ragazza italiana. Il giorno prima, una ventenne inglese era volata dal sesto piano di un altro albergo della cittadina, patria dlla “movida”, ed ora è in coma. Tra l’altro, consultando la stampa spagnola, in alcuni articoli si fa presente che non si tratta dei primi episodi del genere della stagione: negli ultimi mesi altre strane cose sono avvenute nelle strade di Lloret. Alcune di queste potrebbero essere legate al fatto che nella cittadina sono arrivate negli ultimi tempi delle partite di droga tagliata male, con effetti devastanti su chi ne ha fatto uso.

Tornando alla scomparsa di Federica, i sospetti sono concentrati sul barista uruguaiano Victor, detto “el gordo” (il grassone), che era assieme alla ragazza poche ore prima della sua scomparsa, a ballare con lei in una discoteca, la Yates. Victor, che ha conosciuto la giovane nel bar in cui lavora, il Beach & Friends, dice però di averla lasciata davanti alla discoteca: “Federica stava bene e stava per tornare in albergo, non so che cosa abbia fatto dopo”, racconta. Tuttavia, i conti non tornano: visionando i filmati delle telecamere di sicurezza dei luoghi dove Federica è passata quella notte, non vi è corrispondenza tra i tempi messi a verbale dal barista e le sequenze registrate, anche se potrebbe trattarsi di semplici omissioni o errori da parte del ragazzo. Infatti, la polizia locale sottolinea: “Andiamoci piano con le accuse”. Sembra, però, che le autorità abbiano prelevato il dna del sudamericano.

Federica quella sera era uscita con l’amica Stefania Perin, da sempre sua compagna di vacanze, recandosi al Beach & Friends per festeggiare il compleanno di una cameriera del locale, assieme ad un gruppo di sudamericani. Gruppo che, qualche ora dopo, andava alla discoteca Yates. I ragazzi che erano con Federica raccontano di aver bevuto oltre la norma quella sera e di essere un po’ “brilli”. Ad un certo punto Stefania si separava da Federica e andava in spiaggia con un amico argentino, Manuel, salutando l’amica davanti allo Yates e dandosi appuntamento in albergo. Federica, invece, restava con Victor, l’ultimo ad averla vista, ma l’uruguaiano, come dicevamo, ha detto di averla salutata davanti alla discoteca e di non averla più vista.

i volantini di Federica affissi a Lloret dai fratelli della ragazzaAl Beach and Friends lavora anche Valentina, una ragazza siciliana che dice di essere molto preoccupata per la sorte di Federica: “Non so cosa possa essere successo e se Victor possa essere coinvolto, l’unica cosa che so è che nella strada di Lloret in cui è scomparsa, all’alba gira gente molto brutta, ubriaca o sfatta”.

Ci sarebbe ancora un’altra pista, che porta ad un ragazzo tedesco che nei giorni scorsi era in vacanza a Lloret e che sarebbe stato quella sera col gruppo che festeggiava. Gli investigatori spagnoli, messisi in contatto con i colleghi tedeschi per rintracciare il giovane, lo ritengono una persona bene informata e che potrebbe avere qualcosa di utile da raccontare per potere indirizzare le indagini.

Federica e l'amica StefaniaIntanto, il legale della famiglia Squarise si è recato stamani dai genitori di Federica, a San Giorgio delle Pertiche (Padova) e nel pomeriggio incontrerà Stefania. “I genitori di Federica – ha detto l’avvocato – stanno vivendo un dramma, uno psicodramma fatto di assenza di notizie certe sulla sorte della figlia”. La paura, infatti, è che sia successo qualcosa di grave. “Noi riceviamo solo notizie filtrate – ha aggiunto il legale – e sto valutando se recarmi o meno in Spagna. Non voglio però in alcun modo compiere atti che possano compromettere le indagini. Le ricerche compiute dalle autorità spagnole, che stanno procedendo a indagini serrate, non hanno dato finora alcun esito”.

“Qui è tutto a posto, fa caldo, ci stiamo divertendo”, aveva detto alla madre nell’ultima telefonata prima di scomparire. “Non parla lo spagnolo, non conosceva nessuno in quel Paese. Non può essersi allontanata da sola” ha detto a parenti e cronisti la mamma Maria Grazia, fissando le foto della figlia scomparsa.

I fratelli di Federica, invece, sono subito volati in Spagna, affiggendo lungo le strade di Lloret dei volantini con la foto della sorella scomparsa.

Stefania è ritornata in Italia ieri pomeriggio. E’ stata ascoltata dai carabinieri, ai quali avrebbe detto: “Temo di aver perso un’amica”. Poi, dopo aver smentito i racconti sulle bevute, “Mai raccontato nulla di simile”, si è chiusa in silenzio stampa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico