Aversa

L’Espresso Napoletano si rinnova e promette scintille

Nicola AndreozziAVERSA. L’Espresso Napoletano si rinnova. Fuori i “vecchi” Antonio Piracci, chitarra e coro, e Giuseppe Galati, percussioni, dentro i “nuovi” Pasquale Schiavone, chitarra e mandolino, Sasà Nicolò (chitarra), Guido Rubino (batteria) e Andrea Ciano (basso), per far diventare l’Espresso più forte e più carico.

Insomma come la classica tazzina di caffè napoletano, quella con le tre “C”, per intenderci. Passando da un quintetto ad una vera e propria “piccola orchestra” formata da ben sette elementi, dato che accanto ai nuovi acquisti restano Nicola Andreozzi, (voce maschile e fondatore del gruppo) con i due amici di sempre Roberta Di Palma (voce femminile) e Lello Girone (pianoforte e chitarra). Il battesimo della nuova formazione è fissato per sabato 19 luglio presso La Pineta-Rendez Vous, il locale da cui l’Espresso prima maniera ha spiccato il volo raggiungendo mete di valore accettabile e piene di promesse, per dei giovani talenti musicali accomunati da una sola medesima passione, quella di cantare Napoli. E saranno le classiche melodie partenopee il pezzo forte della serata di apertura delle nuova stagione della rinnovata band che esibendosi a La Pineta ha sempre dato il meglio di se, raccogliendo largo consenso da un pubblico che sembra gradire moltissimo canzoni come “A’ Sonnambula”, “Munastero e’ santa Chiara”, “Reginella”, “Cicerenella” e tante altre che fanno parte del repertorio classico napoletano della “piccola orchestra” nata da un “sogno” di Nicola Andreozzi. E per chi non avesse la possibilità di essere presente all’appuntamento di sabato non c’è problema. Per fare un assaggio delle qualità del gruppo basta guardare il video di You Tube (che qui proponiamo) e sarà possibile gustare il concerto tenuto dal gruppo il primo febbraio nell’auditorium del Randez Vous. Una serata che vide il tutto esaurito, persino nei posti in piedi, malgrado poco distante si stesse esibendo un’altra band di musicisti eccezionali qual è la band targata Fagnoni. Naturalmente l’esibizione attualmente visibile è quella della vecchia” formazione. Ma, se tanto mi da tanto, dalla “nuova” c’è da aspettarsi davvero scintille.

Espresso Napoletano – Malafemmena

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico