Aversa

Dirigenti, è bagarre nel Popolo della Libertà

Municipio di AversaAVERSA. Continuano in questi caldi giorni di fine luglio le bagarre estive della politica aversana.

Sotto la lente di ingrandimento la situazione della pianta organica del comune, in particolar modo ciò che concerne la riconferma degli incarichi ai dirigenti Loria e De Chiara, in scadenza proprio tra qualche giorno, il 27 luglio. Sembra, infatti, che siano a rischio proprio i posti di lavoro dei due ottimi dirigenti, gabbati dal taglio voluto dal patto di stabilità che non permette all’ente comunale nuove assunzioni o proroghe di contratti già esistenti. Ma proprio le insistenti voci di questi giorni fanno pensare che coperta dalla “ragion di stato” ci sia una sorta di malcontento, o meglio di piccola guerra interna tra le due fazioni costitutrici del Popolo delle Libertà: Forza Italia e Alleanza Nazionale. Insomma una sorta di compromesso tutto da trovare tra i sostenitori di Loria e De Chiara, vicini alla corrente Forza Italia, e Gambardella, vicino alla corrente di An. Pino Gambardella, che percepisce uno stipendio mensile dal comune di Aversa, è consulente esterno e si occupa in particolare dell’area delle politiche sociali, ex assessorato detenuto da Giampaolo Dello Vicario. Dunque, al signor Gambardella il contratto dovrebbe scadere alla fine di dicembre, ed anche lui sarebbe in bilico per il patto di stabilità. La questione, ampiamente discussa nel penultimo interpartitico, sarebbe questa: noi rinnoviamo i contratti di Loria e De Chiara e voi ci garantite Gambardella. Pronti a smentire tale assioma il segretario cittadino di Forza Italia Nicola Golia ed il segretario cittadino del Circolo della Libertà Plinio Frunzio. Entrambi dicono: “Abbiamo dato al sindaco Ciaramella piena autonomia decisionale. Se i due dirigenti servono all’ente per espletare funzioni indispensabili noi non metteremo veti. Anzi già in passato si era discusso senza problemi di prorogare i loro contratti per ancora un anno. Le polemiche di questi giorni? Solo inutili polveroni”. Insomma, stando alle parole dei due leader i dirigenti comunali dovrebbero dormire sogni tranquilli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico