Orta di Atella

Sciolgimento, Rc: “Non siamo affatto meravigliati”

Arcangelo RosetoORTA DI ATELLA. Il circolo cittadino della Rifondazione Comunista,di cui fa parte il consigliere di opposizione Arcangelo Roseto,si esprime sullo scioglimento dell’amministrazione comunale ortese per infiltrazioni malavitose.

“Nonostante lo sgomento e la rabbia di chi vive la politica come contenitore permanente di moralità, legalità e bene collettivo, non possiamo nascondere che lo scioglimento del consiglio comunale di Orta di Atella non ci meraviglia affatto. Da anni ormai denunciavamo, dentro e fuori i luoghi istituzionali, la mancanza di trasparenza nelle azioni e negli atti amministrativi, scelte in materia urbanistica a dir poco scellerate, politiche clientelari quotidiane e uno sperpero inaudito di danaro pubblico. Lo scioglimento del consiglio comunale ci parla di personaggi della politica e rappresentanti istituzionali Ortesi che hanno inquinato la politica nel nostro territorio. Tutto ciò è inaccettabile per quanti credono nella legalità e nella democrazia e sta nei compiti prioritari della politica lavorare perché la criminalità organizzata non intersechi i propri interessi con gli apparati istituzionali. Non abbiamo mai creduto che le scelte amministrative perpetrate negli ultimi anni fossero un bene per la collettività e lo sviluppo sano del territorio, come non abbiamo mai neanche creduto che espressioni elettorali di stampo bulgaro fossero manifestazione di una vera democrazia, e non solo perché noi eravamo sempre dall’altra parte. Rifondazione Comunista dichiara subito che non firmerà nessun ricorso contro lo scioglimento del consiglio comunale, ritenendo concluso fino in fondo il proprio dovere di opposizione in questa breve consiliatura. Riteniamo invece importante lavorare oggi perché gli errori della classe politica che deteneva il potere fino a pochi giorni fa non ricadano su tutti i cittadini di Orta di Atella. A tal fine chiederemo un incontro con i commissari nominati dal Prefetto di Caserta per esporre a loro quelle che noi riteniamo le vere emergenze che vive il nostro territorio (politiche di bilancio, riqualificazione vecchie e nuove zone di urbanizzazione, problema puzza ecc.) e per far si che gli Ortesi non paghino di tasca propria gli sprechi e le clientele altrui. Per quanto riguarda il futuro della politica Ortese siamo nettamente convinti che vi sia bisogno di un rinnovamento totale negli uomini e nelle idee. Noi non stiamo con i mediatori dell’ultima ora, con i falsi buonisti, con i teorici della pacificazione. Tali discorsi interessano solo a chi nonostante tutto cerca di difendere la proprio poltrona e la propria fetta di potere. Rifondazione Comunista perseguirà nel progetto del rinnovamento, della legalità e della moralità della politica e condividerà il proprio percorso con quelli che capiranno che l’unica via perseguibile è quella del rinnovamento ad ogni costo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico