Italia

14 giugno 1777, la “Stars and Stripes” diventa bandiera Usa

bandiera UsaAccadde Oggi. Elisabeth (Betsy) Griscom Ross aveva litigato con forza con George Washington.

Il “presidente” avrebbe voluto sulla bandiera che aveva commissionato a Betsy, tredici stelle a sei punte, lei aveva variato il disegno originario di Francis Hopkinson, e aveva cucito tredici stelle a cinque punte che le sembravano più belle. Betsy era una giovane vedova, suo marito era morto in una esplosione ed era nipote di Gorge Ross, delegato al Compresso degli Stati Uniti. Proprio lo zio insieme a George Washington e a Robert Morris, si erano recati a casa sua per proporle di confezionare quella che sarebbe diventata la prima bandiera degli Stati Uniti. Alla fine a vincere fu Betsy e la bandiera originaria, non certo quella cucita all’epoca, sventola ancora oggi al 239 di Arch Street a Philadelphia in Pennsylvania, su quella che fu la casa di Betsy. Era il 14 giugno del 1777, allorquando le tredici stelle, a cinque punte su sfondo blu e le tredici strisce alternate bianche e rosse, garrirono al vento per la prima volta. Nel 1949, il presidente Truman dichiarerà il 14 giugno National Flag Day, giornata nazionale della bandiera. Nella prima bandiera sono solo 13 gli stati confederati negli anni arriveranno ad esserne molti di più. Questi gli stati della prima bandiera: Massachussetts, New Hampshire, Connecticut, Rhode Island, New York, New Yersey, Pennsylvania, Maryland, Delaware, Virginia, North Carolina, South Carolina, Georgia.. I colori furono identicati come la purezza (bianco), il coraggio (rosso), la giustizia (blu). La “Stars and Stripes” (stelle e strisce) è stata la prima bandiera ad essere issata su un pianeta diverso dalla Terra, alle ore 4.57 del 21 luglio del 1969, l’astronauta Neil Armstrong la issò infatti sulla Luna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico