Cesa

Attività estive: scuole aperte fino al 18 luglio

Adriana Mincione CESA. Estate a scuola. Al Circolo didattico di Cesa sono entrate nel vivo le attività previste dalla programmazione estiva per gli alunni della Scuola Elementare “Rodari” di Cesa e “Santagata” di Gricignano.

I percorsi attivati hanno consentito l’apertura delle scuole primarie del Circolo a tutti gli alunni, per sei settimane, dal 9 giugno al 18 luglio, dalle ore 9 alle 12. I laboratori extrascolastici previsti sono: laboratorio fotografico digitale, arte musica e teatro, gioco-sport (mini basket – mini volley – calcetto), danza creativa, cineforum a tema e ‘nuoto in cartella’, quest’ultimo è stato tra i più gettonati e prevede la piscina per 240 bambini due volte a settimana.

“Il progetto Scuole Aperte – ha dichiarato il Dirigente Scolastico Adriana Mincionepropone la realizzazione di più centri ricreativi che siano punto di aggregazione educativa e formativa per i bambini del territorio anche durante il periodo estivo. Filo conduttore dell’intervento è il dialogo tra la scuola, il territorio e la famiglia, per favorire l’acquisizione di comportamenti interpersonali corretti, il recupero della marginalità sociale e culturale e la disponibilità alla socializzazione e all’integrazione. Questo – ha chiosato la dottoressa Mincione – è un ulteriore passo verso la formazione di un sistema formativo integrato, perseguito con pari entusiasmo dalla Direzione Didattica di Cesa e dall’Amministrazione Comunale”. Insomma, una risposta nuova, moderna e importate alle esigenze delle famiglie e dei ragazzi che spesso hanno come unica alternativa la strada o la Tv.

“Come amministrazione comunale – hanno dichiarato all’unisono il sindaco Vincenzo De Angelis e l’assessore Stefano Verde – apprezziamo l’enorme sforzo messo in campo dalla dottoressa Mincione, a cui va tutta la nostra stima per il pregevole lavoro e per i risultati che sta ottenendo nella nostra comunità sia sotto l’aspetto educativo sia sotto l’aspetto sociale. Un ringraziamento poi ai docenti e al personale non docente che hanno trovato nuovo entusiasmo e non si risparmiano davanti ad impegni immani. Basti pensare – hanno concluso – che solo a Cesa i progetti interessano 430 alunni, questo per comprende bene la dimensione e la portata dell’intervento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico