Campania

Nuovo Psi: “Bassolino non si dimetterà, grazie al Pdl”

Antonio BassolinoNAPOLI. “Il rapporto istituzionale, doveroso in un momento tanto tragico per la Campania, segnata in maniera indelebile dall’emergenza rifiuti, non può sfociare nelle legittimazione politica di un governo regionale, che non solo ha prodotto l’emergenza più tristemente nota, ma ha fallito su tutta la linea”.

Questo il commento di Gennaro Salvatore, segretario regionale del Nuovo Psi campano, alle dichiarazioni del Ministro Matteoli dopo l’incontro con i vertici dell’Istituzione regionale. “I toni concilianti quando non lusinghieri usati da alcuni Ministri nei confronti della pessima amministrazione regionale – dice Salvatore – danno l’impressione che i vertici nazionali del PdL abbiano rinunciato al Governo della Campania, con il tacito assenso dei loro referenti regionali. Se così fosse vuol dire che dopo Bassolino, che già in Consiglio regionale ha mutuato in una verifica del lavoro svolto di qui ad un anno, la sua originaria intenzione di dimettersi, ci sarà sempre e solo Bassolino, una prospettiva tutt’altro che incoraggiante per la comunità campana, per un futuro che si preannuncia a tinte fosche. Ancora una volta – conclude il segretario regionale – il Nuovo Psi propone un governo di salute pubblica per spezzare una volta per tutte un iter governativo regionale avvilente e desolante da parte di una Giunta specializzata ormai nel creare emergenze e nel sopravvivere fronteggiandole essa stessa. Ai cittadini qualche sagra paesana per distrarli un po’, come il Concorso ippico di piazza del Plebiscito costato alla Regione oltre un milione di euro e così definito dallo stesso assessore al turismo Velardi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico