Carinaro

Cimitero, Masi disponibile ad incontro con “Insieme”

Mario Masi CARINARO. In una lettera inviata a Paolo Bracciano, socio fondatore dell’associazione “Insieme”, il sindaco Mario Masi dichiara la propria disponibilità ad un incontro con i membri del nuovo sodalizio politico-culturale.

Il dibattito, che dovrebbe tenersi sabato 17 maggio, alle ore 18, nell’aula consiliare, anche se occorre ancora verificare la disponibilità dell’associazione, affronterà in particolare l’argomento riguardante il progetto di ampliamento del cimitero comunale, in corso di approvazione, nei mesi scorsi al centro di una feroce polemica sul metodo adottato dall’amministrazione, ripresa in questi giorni dall’opposizione attraverso dei manifesti. In merito all’incontro con “Insieme”, Masi commenta: “Credo sia il modo giusto per approcciarsi ai problemi e per affrontare, in modo serio e senza riserve mentali, un tema di straordinario interesse civico: dapprima conoscere il progetto in tutti i suoi particolari, poi discutere sulla ‘ratio’ che accompagna l’elaborazione progettuale ed, infine, esprimere in piena libertà ed autonomia, i giudizi e le valutazioni su di esso”. Pur avendo da circa due anni, parlato e discusso abbondantemente del progetto con partiti, gruppi consiliari, commissioni varie e con tutti quei cittadini che hanno espresso desiderio di conoscerlo in tutti i suoi particolari, Masi ritiene “giusto e doveroso allargare la discussione, continuare a parlare anche con altri, soprattutto quando ci si rende conto che sull’opera in questione vi sono diffusi pregiudizi, riserve preconcette, valutazioni politicamente strumentali, espresse – e questo è grave – sulla base di conoscenze approssimative degli atti progettuali o solo per sentito dire”. E sulla scelta dell’aula consiliare come luogo dell’incontro, Masi spiega: “Il rispetto che tutti dobbiamo alla Istituzione, unitamente al tema in discussione, sono motivi di per se soli validi per ritenere che la sede naturale per la discussione debba essere quella del Palazzo del Governo della Città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico