Italia

Catania: morte Raciti, secondo arresto

immagine degli scontriCATANIA. Gli agenti della Squadra Mobile di Catania hanno arrestato questa mattina per l”omicidio dell”ispettore di polizia Filippo Raciti, Daniele Micale, 21 anni.

Il giovane è incensurato e non fa parte di gruppi organizzati; da tempo era indagato, e la Procura aveva chiesto al Gip un”ordinanza di custodia cautelare in carcere. Alla sua identificazione si è giunti grazie alle riprese filmate delle telecamere di vigilanza dello stadio Massimino. Per la morte dell’ispettore Raciti, morto il 2 febbraio del 2007 a seguito degli incidenti all”esterno dello stadio Massimino, durante e dopo il derby tra Catania e Palermo è indagato anche un secondo giovane Antonino Speziale. Speziale è già stato condannato a 2 anni e 6 mesi di reclusione per resistenza aggravata a pubblico ufficiale per gli scontri al Massimino, ma la sua posizione nell”inchiesta per omicidio è ancora aperta. Secondo l”accusa sarebbero stati loro due a colpire con un sottolavello in alluminio l”ispettore Raciti all”ingresso della Curva Nord dello stadio, procurandogli la lesione al fegato che ne avrebbe poi causato la morte alcune ore dopo per un”emorragia interna. L”inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Renato Papa e dal sostituto procuratore Andrea Bonomo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico