Cesa

Alla Direzione Didattica progetti contro l’evasione scolastica

Adriana MincioneCESA. “Non uno di meno”, entra nel vivo, presso la Direzione Didattica di Cesa, che comprende anche la Scuola Primaria e dell’Infanzia di Gricignano, l’intenso programma di attività per le aree a rischio.

Si tratta di interventi realizzati in orario extrascolastico, in pratica di pomeriggio, finalizzati a prevenire fenomeni di abbandono o di evasione scolastica, a contenere l’insuccesso e il disagio scolastico, a favorire l’integrazione e ad agevolare comportamenti non violenti attraverso attività motorie e sportiva. “Con la realizzazione di più centri ricreativi che siano punto di aggregazione educativa e formativa, – ha spiegato il Dirigente Scolastico professoressa Adriana Mincionemiriamo a raggiungere una serie di obiettivi, quali l’eliminazione di una sottesa cultura illegale con il rafforzamento dei rapporti collaborativi tra scuola, famiglia e territorio. Inoltre, vogliamo favorire l’acquisizione di comportamenti interpersonali corretti, per una migliore socializzazione e integrazione. Putiamo poi ad una maggiora padronanza della lingua italiana e delle abilità strumentali della lettura”. Obiettivi che la scuola sta perseguendo attraverso percorsi laboratoriali. I laboratori attivati presso la Direzione Didattica di Cesa sono cinque, dalla fotografia digitale, all’arte, musica e teatro. Dalla danza creativa al cineforum tematico. Il tutto passando attraverso l’attività motoria dei laboratori gioco-sport, dove è possibile praticare mini basket, mini volley, pallamano e calcetto. “Si tratta – ha chiosato il Dirigente – di azioni tese a rafforzare una rete di relazioni che accompagnano il minore ed il suo mondo nei rapporti quotidiani e ordinari, allungando i tempi di permanenza a scuola e puntando a ristabilire il rapporto intergenerazionale tra genitori e figli”. Ricordiamo che si tratta di attività che coinvolgeranno circa 1100 alunni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico