Italia

Maltempo, un morto a Sestri Levante

Tino Barbera (foto da IlSecoloXIX.it)SESTRI LEVANTE (Genova). Il maltempo di questo periodo pasquale provoca una vittima. A Sestri Levante, nella riviera ligure, il titolare della discoteca “Schooner”, Tino Barbera, 70 anni, è stato ucciso da un’onda alta cinque metri abbattutasi, dopo aver superato la diga di protezione del porto, sul locale, in quel momento chiuso.

Una delle mareggiate, dicono gli esperti, più violente degli ultimi cinquant’anni. Barbera era un personaggio conosciuto nel mondo dei locali notturni. Tra i fondatori del Billionaire, prima che lo acquistasse Briatore, gestiva due locali a Sestri e due a Cervinia. Si era recato nella sua discoteca per mettere al sicuro le attrezzature, preoccupato per la mareggiata. E’ stato investito da un’ondata gigantesca: l’acqua è entrata nel locale, distruggendo vetrate ed alcuni pali; una trave di legno ha colpito alla testa Barbera, uccidendolo sul colpo.

Gravi danni anche alle attrezzature da pesca e alle barche del porto. Ma, come dicevamo, il maltempo sta mettendo in ginocchio altre zone della penisola. A Livorno, un traghetto è in mare da almeno 24 ore perché non può attraccare, vista la fortissima mareggiata. Il “Coraggio”, questo il nome dell’imbarcazione, ha scelto una rotta costiera più sicura tra la Sardegna e la Corsica, dove poi ha trovato riparo. Il Comune di Livorno ha chiuso al traffico il Lungomare, invaso dai detriti scaraventati sulla strada da un vento che ha raggiunto picchi di 130 chilometri orari. Interrotti i collegamenti anche per le isole del Golfo di Napoli. Sull’Appennino pericolo valanghe, con la Prefettura di Modena che ha raccomandato a sciatori ed escursionisti di prestare massima attenzione. Nel fiorentino, zona Mugello, si sono verificate cadute di alberi nei comuni di Vaglia e Borgo San Lorenzo, mentre vi sono stati alcuni smottamenti durante la notte nel comune di Marradi. In nessun caso sono stati registrati danni alle persone. La Protezione Civile raccomanda agli automobilisti di tenere a bordo del mezzo le catene da neve e di utilizzare in ogni situazione la massima cautela. Problemi anche per chi viaggia sulle strade, che in questi giorni saranno affollate per l’esodo pasquale, ma il cattivo tempo non sembra scoraggiare i vacanzieri.

Per quanto riguarda le previsioni meteo, le giornate di Pasqua e Pasquetta porteranno un deciso peggioramento delle condizioni del tempo su gran parte delle nostre regioni. Ci saranno rovesci diffusi, piogge anche moderate, possibili temporali su settori costieri tirrenici e nevicate sui rilievi sino a quote medio basse. Le temperature sono attese infatti in sensibile calo, per via del rinforzo dei venti dai quadranti prevalentemente nord occidentali. Un miglioramento lo si avrà a partire da martedì, con l’allontanamento ciclonico verso il Mar Nero e una parziale attenuazione dei fenomeni su tutte le regioni, con lieve rialzo di temperature. Tuttavia insisteranno deboli fenomeni al nordest, su regioni centrali tirreniche e coste meridionali tirreniche.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico