Caserta

Roseto: “Basta con le morti bianche”

CgilCASERTA. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Arcangelo Roseto, rappresentante sindacale della Fiom-Cgil

“E’ una guerra silenziosa ma devastante quella che vede morire nel nostro Paese, oramai quasi quotidianamente, uomini e donne sui luoghi di lavoro, vittime dell’assenza di sicurezza e di condizioni di lavoro dignitose per chi ogni giorno cerca con la propria fatica di guadagnarsi da vivere. Da rappresentante sindacale e da lavoratore ritengo inaccettabile che un giovane come Michele Sposito De Lucia, padre di due figli, diventi vittima innocente di un mondo del lavoro che oggi non riesce a garantire le più basilari norme di sicurezza ai lavoratori. Nonostante il decreto varato dal governo in tema di sicurezza sul lavoro è chiaro oggi che le misure prese non sono sufficienti per evitare tragedie come quella che oggi ha colpito il mondo del lavoro Casertano. La mancanza di controlli severi e ripetuti e una precarietà che oggi è la normalità del mercato del lavoro italiano, contribuiscono in maniera determinante a mantenere bassi i livelli di qualità e di sicurezza dei luoghi di lavoro, con un’intera generazione di giovani lavoratori vittime del continuo ricatto del rinnovo del contratto e costretti a subire in silenzio situazioni inaccettabili. Bisogna assolutamente lavorare concretamente, senza false promesse e provvedimenti di sola facciata, perché certe tragedie non si ripetano. Esprimo la mia solidarietà e la mia vicinanza alla famiglia del giovane De Lucia colpiti da un lutto difficile da accettare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico