Napoli Prov.

Castellammare, villa comunale nel degrado

Bagni pubblici della villa comunale di Castellammare di StabiaCASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli). Sono passati soli pochi mesi da quando sono stati realizzati alcuni lavori di ristrutturazione dei bagni pubblici nella villa comunale, ma la situazione è già divenuta di nuovo problematica.

In particolare, sotto l’occhio del ciclone c’è l’intero stato di degrado della struttura pubblica gestita dalla Multiservizi, oltre che il mancato funzionamento degli impianti interni utilizzati dall’ utenza. Sul punto, è intervenuta l’opposizione di centrodestra, ed Antonio Sicignano, vicepresidente regionale dei Circoli della Libertà e presidente del CdL stabiese, attacca l’amministrazione comunale: “Abbiamo ricevuto sul nostro sito internet (www.cdlstabia.blogspot.com) – spiega Sicignano – alcune foto allucinanti ritraenti lo stato di abbandono dei bagni pubblici. Purtroppo, che la villa comunale vive in uno stato di degrado è Bagni pubblici della villa comunale di Castellammare di Stabianoto a tutti, ma forse non tutti sanno che i bagni pubblici situati nei pressi delle giostrine pubbliche sono abbandonati a loro stessi. Ormai la villa comunale è diventata un luogo impraticabile”. Intanto, propone Sicignano, riferendosi anche alle recenti polemiche scaturite dal ritrovamento di alcune anguille gettate abusivamente in un rivolo della città “bisognerebbe creare una truppe di sorveglianza speciale contro l’inciviltà, assumendo il personale tra i più valorosi giovani stabiesi. Facendo ciò, sicuramente si risparmierebbe tutto il denaro che poi si spende per rimodernare le strutture ogni mese e, nel contempo, si darebbe pure una risposta concreta alla disoccupazione giovanile che imperversa nelle nostre zone”. Conclude Sicignano: “Le prossime elezioni politiche saranno un momento importante per valutare l’operato di questa amministrazione comunale, e devo dire, senza tema di smentita, che già immagino come sarà l’esito. Infatti, negli ultimi tempi, come circolo della libertà, stiamo acquisendo una serie indiscriminata di adesioni. Sono sempre più i cittadini, stanchi del degrado in cui vive la nostra città, che ci segnalano situazioni davvero inaccettabili, oltre che inspiegabili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico