Aversa

Monica (PdCi) attacca: “Siamo al ridicolo”

Marco MonicaAVERSA. “Siamo al ridicolo. Dopo averci fatto attendere tre mesi per avere un consiglio comunale, perché troppo impegnati a litigare fra loro per i posti di assessore, mentre la Città era alle prese con l”emergenza rifiuti, il sindaco fa convocare finalmente l”assise cittadina ma ci propina l”onorificenza al vescovo-silenzio Milano”.

Lo afferma il segretario dei Comunisti Italiani, Marco Monica. “Un suo compagno di viaggi, esclusivo merito (?) per avere la cittadinanza onoraria, e non permette alcuna discussione sulla nuova giunta. Così facendo non ha fatto altro che rendere ancora più chiaro che questa giunta del sindaco non è altro che un provvisorio e mal riuscito armistizio per consentire l’elezione al senato di Giuliano in santa pace e poi arrivare alla resa dei conti, tutto sulle spalle dei cittadini che si erano illusi di aver dato una ampia maggioranza alla destra per governare e non per vedere questa armata brancaleone sbranarsi e sbranare la città. I meriti del nostro vescovo li conosciamo: non aver mai detto una parola sugli abusi sessuali perpetrati nella sua diocesi ai danni di bambini innocenti, non aver mai detto una parola sull”emergenza rifiuti e sulla presenza opprimente della criminalità organizzata e nell”aver parlato solo contro gli omosessuali vietando loro di metter piede in chiesa e così facendo ci ha fatto ricordare le persecuzioni naziste e gli assordanti silenzi della Chiesa di quegli anni. I meriti del sindaco anche questi li conosciamo: cambiare giunta ogni cinque mesi pur di conservare il suo posto, sperperare i soldi pubblici in opere senza un progetto globale di sviluppo della città con il rifacimento di strade e piazze che dopo qualche settimana hanno bisogno di essere rifatte, perché nessuno ha controllato o forse voluto controllare le solite ditte che fanno i lavori ed intanto continuano a spuntare case che sulla carta dovrebbero essere uffici, vedi ex Cappuccini. Quel fantomatico libro dei sogni, che indebiterà la città di Aversa per i prossimi decenni, prevedeva in tempi brevissimi il rifacimento della piazza adiacente alla stazione di Aversa, ebbene sono mesi che i lavori sono fermi, non vorremmo che dopo che le Ferrovie hanno fatto la loro parte adesso il Comune non abbia i soldi per completare l”opera. Il grande assessore ai lavori pubblici Rotunno, che Ciaramella ha difeso con i denti, fa progetti faraonici e costosi e non controlla chi esegue i lavori o dobbiamo pensare a qualcosa di peggio? Leggiamo su qualche giornale, che da solo tenta ancora di fare inchieste, di sprechi e concessioni date agli amici degli amici mentre si continua a non dare risposte ai cittadini sulle domande di riduzione della tassa sui rifiuti promettendo di fare miracoli il prossimo anno. Noi continuiamo a vigilare e denunciare come faremo al Comandante dei vigili urbani circa strani movimenti e lavori all”interno dell”ex Texas. Forse si vuole fare con la forza o con la connivenza quello che con tanta fatica e lotta abbiamo fatto bloccando il centro commerciale con il ricorso al Tar?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico