Aversa

Atletica, da Ancona medaglie per i master aversani

Podio ad AnconaAVERSA. La pattuglia aversana presente ai Campionati Italiani Master Indoor di Atletica Leggera ha ben figurato.

Pur non riuscendo a portare a casa un titolo tricolore, raccoglie un argento nella staffetta 4×200 M45, due bronzi grazie a Donato Cipullo sui 200 metri M40 e al salto triplo per mano di Luigi Ebraico tra gli M70. Arrivano anche una bordata di quarti e quinti posti, che la dicono lunga sulla bella prestazione complessiva del club dell’Arca Atletica Aversa, unica società casertana presente all’evento. Poco meno di 2000 gli atleti partecipanti per una tre giorni tutta rinchiusa nel PalaIndoor di Ancona, bella struttura che si appresta ad ospitare gli Euroiondoor del 2009. Cominciamo dall’argento nella staffetta 4×200 per la categoria M45: il quartetto formato da Carmine Gambino, Antonio D’Errico, Giovanni Basile e Donato Cipullo è secondo solo ad una fortissima Liberatletica Aris Roma (1.42.91) e batte per un solo centesimo l’Olimpia Amatori Rimini. Nella stessa prova gli aversani schierano nella prova M50 Vincenzo Marinaro, Mario Amato, Domenico Maiale e Luigi Ebraico, staffetta a sorpresa dopo il forfait di Franco Porto, infortunatosi prima della prova, la siffatte è solo ottava di categoria. Le medaglie, quelle individuali, arrivano dal lungo e dai 200 metri dove tra gli M40 uno scatenato Donato Cipullo, coprendo la distanza in 23.91 riesce a salire sul podio alle spalle del Campione del Mondo Enrico Saraceni (Riccardi Milano) e di Massimiliano Scarpino (Colosseo 2000 Roma). Sempre sui 200 metri da segnalare la quarta piazza di Giovanni Basile tra gli M50, mentre nella velocità pura stesso piazzamento aveva già ottenuto Carmine Gambino, a soli 5 centesimi dalla medaglia, mentre il “solito” Basile si era dovuto accontentare del sesto posto ad 8 centesimi dal podio, mancò la fortuna non l’onore. Sempre sui 60 metri, ma nella categoria M45 corrono anche Francesco Puorto (30.) e Vincenzo Farinaro (31.), mentre tra gli M40, Mario Amato si era fermato ad un 39. posto dopo il 26. sui 200 metri. Ancora sui 400 metri da segnalare la 13. piazza per Franco Puorto e la 14. per Domenico Maiale. Nel salto in lungo c’è “nonno” Luigi Ebraico, per l’inossidabile luscianese argento con ben 3,14 si misura, davanti a lui Raffello Piermattei dell’Atletica Fabriano. Dalla pedana del getto del peso arriva il quinto posto per Sergio Linguiti. Unico oro “casertano” è quello che porta a casa Patrizia Aletta, per la santarpinese una bella prova sulla pedana di getto del peso, peccato che per la mamma lanciatrice di casa nostra la casacca sia ancora una volta quella di una società non di casa, infatti nel 2007 vestiva i colori della Laudier Napoli, per questo 2008 porta la canotta della Astro 2000 di Benevento, per lei anche il premio speciale del Settore Master per il titolo mondiale conquistato lo scorso 2007 sulle pedane di Riccione.

Donato Cipullo Luigi Ebraico, medaglia di bronzo L

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico